Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-11162010-113215

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
MONTAGNANI, NICO
URN
etd-11162010-113215
Titolo
Progettazione ed analisi di prove sperimentali di interazione tra metallo liquido ed acqua mediante il codice SIMMER
Settore scientifico disciplinare
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA ENERGETICA
Commissione
relatore Prof. Francesco Oriolo
relatore Prof. Walter Ambrosini
relatore Dr. Ing. Nicola Forgione
Parole chiave
  • LMFBR
  • SIMMER
  • Metalli Liquidi Pesanti
  • SGTR
Data inizio appello
2010-12-03
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2050-12-03
Riassunto analitico
Nel presente lavoro di tesi, svolto presso il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Nucleare e della Produzione (DIMNP) dell’Università di Pisa, sono stati analizzati i fenomeni relativi all’interazione fra metallo liquido ed acqua di interesse per un ipotetico scenario incidentale nei reattori XT-ADS ed ELSY di futura realizzazione.
Nella prima parte del lavoro, è stato condotto uno studio, mediante le versioni bidimensionale e tridimensionale del codice SIMMER, di quattro prove sperimentali effettuate sull’apparecchiatura LIFUS 5, installata presso il Centro di Ricerca ENEA del Brasimone. I risultati ottenuti hanno messo in evidenza un buon accordo tra i valori calcolati e sperimentali degli andamenti temporali della pressione all’interno del recipiente in cui avviene l’interazione. Delle discrepanze invece sono state rilevate fra gli andamenti temporali di temperatura e quelli rilevati sperimentalmente.
Nella seconda parte sono state proposte alcune modifiche da apportare all’apparecchiatura per ridurre le asimmetrie presenti e quindi le incertezze di calcolo. Successivamente, è stata effettuata una serie di simulazioni per valutare l’influenza di alcuni parametri operativi sul fenomeno dell’interazione, in modo da dare supporto alla scelta delle condizioni al contorno per le future prove sperimentali.
Infine, è stata applicata l’utility di post-processing BFCAL ai risultati dei calcoli eseguiti dal SIMMER per ricavare alcune grandezze di interesse energetico relative al fenomeno dell’interazione metallo liquido-acqua.
File