Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-06112008-102453

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
LESTI, SANTE
URN
etd-06112008-102453
Titolo
"In hoc signo vinces". Padre Gemelli e la consacrazione dei soldati al Sacro Cuore nella Grande Guerra (1916-1918)
Settore scientifico disciplinare
LETTERE E FILOSOFIA
Corso di studi
STORIA E CIVILTA'
Commissione
Relatore Prof. Alberto Mario Banti
Relatore Prof. Michele Battini
Parole chiave
  • chiesa cattolica
  • Nazionalismo
  • Milano
  • conversione
  • cattolicesimo
  • intransigentismo
  • modernità
  • religione
  • politica
  • mentalità
  • culto
  • santità
  • rivelazioni
Data inizio appello
2008-07-03
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2048-07-03
Riassunto analitico
Tra il 1914 e il 1918, milioni di uomini di tutta Europa,
richiamati alle armi dai rispettivi paesi impegnati allora
nella più «grande» – come subito avrebbero riconosciuto i
contemporanei – ed atroce delle guerre sino ad allora
combattute, non avrebbero esitato a riporre le proprie
sofferenze e le proprie speranze, di salvezza e di vittoria,
sotto le insegne protettrici del Sacro Cuore di Gesù. In
Italia come in Francia, in Germania come in Austria, cattolici
dell’uno e dell’altro schieramento avrebbero consacrato se
stessi al Cuore divino di Gesù promettendo, in cambio della
propria salvezza – corporale e spirituale – e della vittoria
della propria patria, non soltanto di vivere – e nel caso
morire – cristianamente, ma anche di operare attivamente per
la «ricostruzione cristiana» del continente. Al caso italiano
– e al suo più illustre protagonista, Agostino Gemelli – è
dedicata la tesi di laurea, nell’obiettivo di coglierne
attese, speranze, obiettivi, nel più ampio contesto della
cultura, politica e religiosa, del cattolicesimo italiano del
tempo.
File