Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-06082010-134635

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
IAFRATE, ALLEGRA
URN
etd-06082010-134635
Titolo
Et dum haec fatalis alea mundi revolvisset... Matthew Paris e le sorti del manoscritto Ashmole 304
Settore scientifico disciplinare
INTERFACOLTA'
Corso di studi
LETTERATURE E FILOLOGIE EUROPEE
Commissione
relatore Paolo Pontari
controrelatore Giuliano Ranucci
relatore Maria Monica Donato
Parole chiave
  • sorti
  • matthew paris
  • medioevo
  • ashmole 304
Data inizio appello
2010-07-01
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2050-07-01
Riassunto analitico
Il manoscritto Ashmole 304 della Bodleian Library di Oxford, di cui mi occupo in questo lavoro, è un piccolo ed elegante volume in quarto, scritto nel XIII secolo ed elegantemente illustrato da Matthew Paris, cronista inglese del Duecento, che raccoglie pronostici e materiale di tipo astrologico, in un insieme che si potrebbe definire un almanacco di lusso.
La ricerca si articola sostanzialmente in quattro parti.
La prima è dedicata al manoscritto e si compone di una descrizione dettagliata, cui segue la rassegna critica degli studi che ho consultato e la storia della fortuna del codice.
Nella seconda parte ho cercato di mostrare quale fosse l’ambito culturale in cui si trova a circolare l’Ashmole 304, aprendo brevi scorci della situazione abbaziale, inglese ed europea.
A seguire, i testi: per ciascuno dei trattatelli ho discusso e messo a confronto la bibliografia esistente, cercando di puntualizzarla e ampliarla o di fornire qualche spunto nuovo.
La quarta parte riguarda invece le illustrazioni, che ho suddiviso tipologicamente e così studiato. Alcune di esse sono a tutt’oggi ancora inedite e dunque mancano di interventi critici specifici.
Chiudono il lavoro un’ultima sezione in cui vengono elencate le possibili direzioni di ricerca ancora aperte, sia dal punto di vista filologico che storico-artistico e un’appendice nella quale ho fornito le trascrizioni di due dei testi dell’Ashmole 304, finora mai eseguite. Alla fine della tesi si trovano le riproduzioni delle illustrazioni del codice e alcune tavole in cui ho cercato di offrire una panoramica delle varie mani che, oltre a quella di Matthew Paris, intervengono sul manoscritto.
File