ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04052016-110840


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FOCOSI, ERIKA
URN
etd-04052016-110840
Title
Metodi innovativi per l'analisi dell'illuminazione naturale in edifici per uffici. Climate-Based Daylight Modelling applicato ad una Palazzina uffici dell’Università di Pisa in assenza e in presenza di sistemi schermanti e ricerca di criteri prestazionali globali.
Struttura
INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE E DELLE COSTRUZIONI CIVILI
Commissione
relatore Prof. Leccese, Francesco
relatore Ing. Salvadori, Giacomo
relatore Ing. Rocca, Michele
Parole chiave
  • schermature
  • Daylight Factor
  • Illuminazione naturale
  • Climate-Based Daylight Modelling
Data inizio appello
03/05/2016;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
03/05/2019
Riassunto analitico
Il ruolo della luce naturale nel progetto architettonico non si limita alla definizione dello spazio e della forma del costruito, ma è anche quello di generare un senso di benessere dal punto di vista psicofisico condizionando profondamente l’umore e le prestazioni lavorative. Il risparmio energetico, derivante dalla diminuzione dei carichi elettrici e termici, ed il comfort interno sono i due principali vantaggi che derivano dall’utilizzo della luce naturale. Elemento caratterizzante la luce diurna è la sua variabilità che, in relazione alla località geografica e alle condizioni di cielo, conferisce all’ambiente prestazioni luminose sempre differenti, rendendo la sua indagine molto complessa, tanto da ricorrere (per semplicità di calcolo) a un parametro statico, validato dalla comunità scientifica e oggetto di prescrizioni normative: il Fattore di Luce Diurna. Tale parametro, per definizione, risulta indipendente dalla stagione, dall’ora del giorno, dalle condizioni di cielo, dall’ubicazione e orientamento dell’edificio, per questo è adatto a mostrare l’attitudine di un ambiente a sfruttare la luce naturale.
Evidenti limiti e carenze del modello attualmente in uso hanno posto l’attenzione della comunità scientifica internazionale sulla necessità di rinnovare i metodi di valutazione della luce naturale in ambiente confinato in modo da quantificare pienamente la sua variabilità spaziale e temporale. Le nuove strategie convergono verso un approccio globale multi-scala su base climatica, Climate-Based Daylight Modelling, che tiene conto di molteplici fattori, fra i quali aspetti climatici e altri legati al comportamento degli utenti. I nuovi strumenti e unità di misura sono ancora sottoposti a verifiche dalla comunità scientifica per cui non esistono ad oggi prescrizioni normative riferite al nuovo approccio dinamico.
Scopo della Tesi è quello di proporre criteri di valutazione della luce naturale in ambiente confinato che affiancano al Fattore di Luce Diurna i nuovi parametri di tipo dinamico. Le nuove scale prestazionali, elaborate per i parametri ritenuti più significativi, sono definite sulla base dei risultati del Climate-Based Daylight Modelling applicato ad un caso studio: la Palazzina uffici di Fisica Tecnica dell’Università di Pisa.
File