Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-02132017-011915


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica LC6
Autore
GIAQUINTO, SALVATORE
URN
etd-02132017-011915
Titolo
Studio pilota, prospettico, randomizzato sull'utilizzo della perfusione normotermica ex-situ per la conservazione del graft nel trapianto epatico con donatore di eta' pari o superiore a 70 anni
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Filipponi, Franco
Parole chiave
  • perfusione normotermica
Data inizio appello
14/03/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
14/03/2020
Riassunto analitico
Lo studio si pone l’obiettivo di includere 15 pazienti da randomizzare in due gruppi: i pazienti sottoposti a trapianto con graft preservato tramite macchina normotermica LiverAssist® (OrganAssist) e pazienti sottoposti a trapianto con graft preservato tramite procedura standard.
Entrambi i gruppi di studio sono caratterizzati da donatori con età pari o superiore a 70 anni.
Tale studio ha due scopi principali: valutare efficacia e sicurezza di questa nuova tecnologia, e fornire dati con l’obiettivo di indirizzare studi futuri. Inoltre si vuole anche valutare il danno da ischemia-riperfusione nelle due metodiche di conservazione, attraverso i dati delle transaminasi post-trapianto.
È stata utilizzata la macchina da perfusione normotermica LiverAssist®: siamo partiti riscaldando il graft di 1°C ogni due minuti fino alla temperatura di 37°C; abbiamo cercato di mantenere flussi in arteria > 150 ml/min ed in porta > 750 mL/min.
I risultati evidenziano scarse differenze tra i due gruppi di studio da un punto di vista clinico, mentre da quello ultrastrutturale è stata scoperta un’attivazione spiccata del processo autofagico durante le fasi della perfusione normotermica.
File