ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06172014-223705


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
CIACCIO, SERAFINO
URN
etd-06172014-223705
Title
Distensibilita' ed aterosclerosi carotidea in una coorte di pazienti ipertesi e con coomorbidita', ricoverati presso l'Ospedale Versilia
Struttura
MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
Corso di studi
MEDICINA INTERNA
Commissione
relatore Prof. Taddei, Stefano
correlatore Dott. Ghiadoni, Lorenzo
Parole chiave
  • stifness carotidea
  • aterosclerosi e arteriosclerosi
  • spessore intima media.
  • plaque number
  • plaque score
Data inizio appello
30/06/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Titolo: &#34;Distensibilità ed aterosclerosi carotidea in una coorte di pazienti ipertesi e con comorbidità, ricoverati presso l&#39;Ospedale Versilia&#34;<br>Razionale: I parametri di aterosclerosi e studio della placca carotida, come pure i parametri di rigidità carotidea si sono dimostrati dei predittori indipendenti di sviluppo di eventi cardiovascolare. Tuttavia la loro correlazione è ancora poco studiata. Scopo dello studio è studiare il rapporto tra parametri di aterosclerosi e di arteriosclerosi carotidea in un gruppo di pazienti ipertesi con comorbidità ricoverati per patologia acuta presso l’Ospedale Unico della Versilia.<br>Metodi: Sono stati reclutati 31 pazienti ipertesi (18 uomini, età media 72.9±9.5 anni, 9 diabetici, 12 con pregressi eventi cardiovascolari). Di questi, 17 (55%) erano ricoverati per un evento cerebrovascolare acuto. I rimanenti 14 (45%) erano ricoverati per altra patologia acuta.<br>Per quanto riguarda i parametri di aterosclerosi, sono stati valutati spessore e caratteristiche di placca a livello d ella parete anteriore e posteriore di carotide comune, bulbo e carotide interna, ottenendo i seguenti score: Plaque score (somma di tutti gli spessori massimi); Plaque number (numero placche) Calcium plaque score (numero placche calcifiche); Max thickness (spessore massimo di placca)<br>Per quanto riguarda i parametri di geometria e rigidità arteriosa, mediante un sistema automatico di analisi delle immagini (Carotid Studio, Quipu srl) sono stati analizzati filmati della durata di 10 secondi relativi alla carotide comune destra e sinistra. In questo modo sono stati ottenuti i seguenti parametri: spessore medio-intimale carotideo, diametro carotideo, coefficiente di distensibilità carotidea, stiffness carotidea, modulo elastico di Young.<br>Risultati: Tra le principali caratteristiche cliniche della popolazione, sia il plaque score che Max thickness risultavano inversamente correlati col eGFR (r=-0.41, p=0.02 e r=-0.38, p=0.03 rispettivamente); al contrario la stiffness carotidea era correlata con la PA (r=0.59, p=0.0004) e col colesterolo HDL (r=0.45, p=0.009). <br>Non è stata evidenziata alcuna correlazione significativa tra i parametri di aterosclerosi e la stiffness carotidea (plaque score r=-0.20, p=0.27, plaque number r=-0.25, p=0.15).<br>Per valutare l’impatto clinico dei parametri di aterosclerosi e di rigidità carotidea, abbiamo confrontato tali parametri nei pazienti ricoverati per evento cerebrovascolare acuto o per altre cause. I pazienti ricoverati per ictus ischemico presentavano un colesterolo LDL più elevato (137± vs 109, p=0.006) e una PA diastolica più elevata (82 vs 77.7, p=0.015). Plaque score ( 9.66 vs 10.05, p=0.59) e plaque number (2.41 vs 2.32, p=0.85) erano sovrapponibili nei due gruppi. Il coefficiente di distensibilità tendeva ad essere minore nei pazienti con ictus acuto (18.7 vs 22.3, p=0.16), e la stiffness carotidea maggiore (7.47 vs 6.97, p=0.25), ma nessuno dei due parametri raggiungeva la significatività statistica. <br>Conclusioni: In un gruppo di pazienti ipertesi con comorbidità ricoverati per patologia acuta presso l’Ospedale Unico della Versilia, non esiste alcuna correlazione tra i parametri di aterosclerosi e di rigidità carotidea, che risultano inoltre influenzati da fattori di rischio diversi. Dati preliminari suggeriscono che i parametri di rigidità carotidea, ma non quelli di aterosclerosi, possano essere correlati alla presenza di eventi cerebrovascolari acuti.<br>
File