ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03162018-161720


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MAZZEI, SILVIO
URN
etd-03162018-161720
Title
Evoluzione della normativa europea per la gestione del rischio BSE sul territorio comunitario
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof. Armani, Andrea
correlatore Dott. Bazzali, Ernesto
controrelatore Prof.ssa Guidi, Alessandra
Parole chiave
  • SRM.
  • European regulation
  • prions
  • MSR
  • epidemic
  • normativa europea
  • BSE
  • epidemia
  • prioni
  • Parole chiave: BSE
Data inizio appello
13/04/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Riassunto<br><br>L’Encefalopatia Spongiforme Bovina (BSE) è una Encefalopatia Spongiforme Trasmissibile che causa gravi disturbi neurodegenerativi. La malattia è comparsa nel 1987 nel Regno Unito probabilmente in relazione all’utilizzo nei mangimi di farine di origine animale infette. Nel 2001, successivamente alle numerose misure adottate nel corso degli anni nel Regno Unito, a livello europeo è stato adottato il Reg. (CE) n. 999/2001. Lo scopo di questa tesi è stato quello di valutare l’evoluzione della gestione del rischio BSE sul territorio europeo, analizzando il Reg. (CE) n. 999/2001 e le relative modifiche riguardanti gli Allegati II e V relativi alla classificazione dei Paesi in base al rischio BSE ed i tessuti considerati Materiale Specifico a Rischio (MSR). Inoltre, sono stati analizzati i dati ufficiali OIE (2001- 2016) in merito ai nuovi casi sul territorio europeo; con un approfondimento per l’Italia mediante i dati forniti dal Ministero della Salute. I risultati mostrano che le modifiche al Reg. (CE) n. 999/2001 sono state 52. Di queste, 3 hanno apportato cambiamenti al sistema di classificazione dei Paesi in merito al rischio BSE e 3 alla gestione dei MSR. Esse hanno portato le qualifiche sanitarie dei Paesi da 5 categorie a 3 categorie e modificato i tessuti considerati MSR in relazione a pareri scientifici emanati dall’EFSA. I dati OIE mostrano come durante i primi anni di attuazione della normativa si siano verificate importanti diminuzioni di casi BSE all’interno dei maggiori Paesi europei. I dati forniti dal Ministero della Salute mostrano come l’Italia, seppur incontrando alcune difficoltà in alcune regioni, stia applicando in modo puntuale la normativa europea. In conclusione, è possibile affermare come la corretta gestione del rischio BSE abbia permesso di arginare la problematica santaria sul territorio europeo. <br><br>Abstract<br><br>Bovine Spongiform Encephalopathy (BSE) is a Transmissible Spongiform Encephalopathy which causes severe neurodegenerative problems. This disease appeared in the UK in 1987, probably relating to infected meat and bone meals used for cattle’s feeding. In 2001, as a result of several UK measures, the Reg. (CE) n. 999/2001 has been adopted in Europe. The aim of the present work was to evaluate the evolution of BSE’s risk managment in Europe, analyzing the Reg. (CE) n. 999/2001 and its amendments. Particular attention was given to the Attachment II and V concerning the classification of countries according to their BSE risk and the Specific Risk Material tissues, respectively. In addition, OIE’s official data (2001-2016) about new BSE cases in Europe have been analysed and an in-depth study on Italy was performed using the Ministry of Health official data. Results show that there have been 52 amendments to the Reg. (CE) n. 999/2001. Of these, 3 modified the classification of countries according to their BSE risk and 3 the MSR risk managment. The countries classification passed from 5 to 3 categories and SRM tissues have been modified regarding EFSA’s advices. OIE’s official data show how, immediately after the new regulation’s application, a net decrease of BSE’s cases occurred within European Countries. The Ministry of Health official data show how Italy, although encountering difficulties in some regions, is correctly applying the European normative. To conclude, it’s possible to affirm that a correct BSE’s risk managment allowed to control this public health’s issue within the European territory. <br>
File