ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11212016-155724


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
FIUMANO', LUCA
URN
etd-11212016-155724
Title
Valutazione e collaudo di nuovi formulati per confusione sessuale per il controllo di insetti dannosi alla vite nella costa grossetana
Struttura
SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AGRO-AMBIENTALI
Corso di studi
PRODUZIONI AGROALIMENTARI E GESTIONE DEGLI AGROECOSISTEMI
Commissione
relatore Prof. Lucchi, Andrea
correlatore Prof. Canale, Angelo
Parole chiave
  • controllo biologico
  • entomologia viticola
  • feromone
Data inizio appello
12/12/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Negli ultimi vent’anni una maggiore sensibilità del consumatore verso prodotti a basso impatto ambientale e rispettosi dell’ecosistema insieme con una nuova legislazione comunitaria che ha progressivamente ritirato dal mercato un gran numero di insetticidi tradizionali ha portato le aziende agricole ad orientarsi verso nuove strategie di controllo degli insetti dannosi alle colture.
In viticoltura la tendenza ha portato allo sviluppo di un controllo integrato che prevede l’alternanza sinergica fra diverse tecniche che di per sé non escludono il controllo chimico.
Oltre all’uso di insetticidi selettivi e meno impattanti sulla biodiversità dell’entomofauna e il ricorso ad insetti antagonisti utilizzati nell’ottica di un controllo biologico degli insetti target particolare interesse è stato suscitato dalla tecnica della confusione sessuale. Si tratta di una strategia di controllo che prevede il rilascio di feromone sessuale dell’insetto che si vuole controllare in modo da confondere gli esemplari maschi nella ricerca di femmine da fecondare.
In viticoltura le prime sperimentazioni di confusione sessuale sono state operate sul Lepidottero Tortricide Lobesia botrana. Ad oltre trent’anni dalle prime prove oggi la confusione sessuale su lobesia è diffusa in tutta Italia e il trend resta positivo.
Attualmente, oltre alla lobesia, nuovi insetti un tempo considerati come pest secondari stanno raggiungendo un ruolo di primaria importanza a causa della loro maggiore dannosità e diffusione. Relativamente alla zona della Maremma littoranea, dove negli ultimi anni la superficie di vigneti messi a dimora è notevolmente aumentata, fra i nuovi insetti dannosi si conta un altro Lepidottero, Cryptoblabes gnidiella e una cocciniglia della famiglia dei Pseudococcidi, Planococcus ficus.
Si tratta di insetti la cui biologia è ancora poco studiata rispetto alla tignoletta e per i quali occorre sviluppare nuove strategie in grado di far fronte alla crescente diffusione di questi pest.
Nel caso di P. ficus, oltre alla lotta biologica classica tramite insetti antagonisti, predatori e parassitodi, è stata effettuata una prova di confusione sessuale. In particolare è stato collaudato un nuovo feromone, Isonet L PFX, di produzione della Shintesu Chemical, in grado di rilasciare sia il feromone sessuale della lobesia sia quello della cocciniglia.
File