Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-11182010-211735

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
PASSARELLI, DONATO
URN
etd-11182010-211735
Titolo
Analisi del comportamento meccanico della cavita superconduttrice SSR1 nei test a temperatura criogenica a Fermilab
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA MECCANICA
Commissione
relatore Prof. Marco Beghini
tutor Ing. Leonardo Ristori
Parole chiave
  • SSR1
  • Cavità Superconduttrice
  • Fermilab
  • Tuner
  • Temperature criogeniche
Data inizio appello
2010-12-20
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2050-12-20
Riassunto analitico
Il seguente elaborato è frutto di un'esperienza semestrale presso Technical Division del Fermilab di Chicago (Illinois, USA), Dipartimento Superconductivity and Radio Frequency Development, nel gruppo di lavoro dell'ingegner Leonardo Ristori.
L'esperienza inizia nell'aprile 2010 con una serie di 'training' atti a formare ed informare i lavoratori Fermilab sulle varie regole vigenti, spaziando dalle norme e procedure di sicurezza fino a nozioni tecniche sulla politica di raggiungimento degli obiettivi.
Le attività svolte nella prima parte di tale periodo, hanno avuto come oggetto lo studio del comportamento strutturale della Cavità tipo Single Spoke Resonator type 1 (SSR1), soggetta a differenti sollecitazioni di natura termica e meccanica. In sostanza sono state implementate una serie di simulazioni agli elementi finiti, riproducenti alcune fasi della campagna di test sperimentali, al fine di estrapolarne informazioni utili per la regolazione (setting) di alcuni componenti, prima e durante l'esecuzione dei test. Si è colta l'occasione per valutare anche la bontà del design in termini di resistenza e rigidezza, adoperando le proprietà dei materiali ricavate da prove sperimentali e testi di letteratura.
Nella seconda parte l'attenzione si è focalizzata su un particolare componente della SSR1: il Tuner. Dopo un primo studio volto alla caratterizzazione meccanica, in termini di rigidezza, nelle principali configurazioni d'uso, sono stati analizzati criticamente tali valori con l'obiettivo di trovare possibili migliorie apportabili al design del Tuner, e ottenere quindi migliori performance strutturali del sistema Tuner/Cavità. Le modifiche effettuate sono di tipo qualitativo, lasciando ad altri una trattazione di tipo quantitativa, dimostrando soltanto la presenza di margini di miglioramento.
File