ETD

archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-10182018-135851


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
ALPINI, ALICE
URN
etd-10182018-135851
Titolo
Studio sull'esposizione al rischio da micotossine nel polline
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI
Commissione
relatore Dott. D'Ascenzi, Carlo
controrelatore Dott.ssa Moruzzo, Roberta
correlatore Dott.ssa Nuvoloni, Roberta
Parole chiave
  • sicurezza alimentare
  • polline
  • micotossine
Data inizio appello
09/11/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il polline d’api è un prodotto primario dell’apicoltura esposto, per la sua origine integralmente naturale, alla contaminazione da specie fungine potenzialmente tossigene, che in specifiche condizioni ambientali possono trovare opportunità di sviluppo.<br>Le micotossine sono composti tossici prodotti dal metabolismo secondario di alcune specie di funghi appartenenti per la maggior parte a tre generi molto diffusi, Aspergillus, Penicillium e Fusarium, mentre altri generi hanno minore importanza (Claviceps, Alternaria, Cladosporium e Rhizopus). Fra le micotossine più conosciute e temute troviamo: Aflatossine B1 (M1 nel latte), B2 , G1 e G2; Ocratossina A; Patulina; Deossinivalenolo; Zearalenone; Fumonisine; Tossine T2 e HT2; Citrinina;<br>Sclerozi e alcaloidi della Claviceps spp (particolarmente, ergometrina, ergotamina, ergosina, ergocristina, ergocriptina ed ergocornina nonché le «-inine» ad esse associate).<br>Il presente studio ha voluto indagare sul rischio di contaminazione da micotossine nel polline, valutando i valori di aw, la contaminazione fungina e la presenza di tossine (ELISA essay) in polline grezzo prodotto in toscana durante l’annata pollinica 2017.<br>I valori di aw riscontrati sono risultati incompatibili con la crescita e la tossinogenesi delle specie fungine tossigene, benché si osservi come la sua igroscopicità lo espone a notevoli incrementi di umidità e aw. Le muffe contaminanti appartengono a Alternaria spp., Acremonium spp, Aspergillus, Cladosporium spp., Coniothyrium spp., Mucoraceae, Penicillium spp., Sepedonium spp., Zygosaccharomyces spp.<br>Le tossine rilevate sono state Fumonisina, Zearalenone, T-2, Deossinivalenolo. Tutti i campioni sono risultati negativi per Aflatossine ed Ocratossine.<br>I risultati indicano che il polline è molto esposto alla contaminazione di micotossine “da campo”. Relativamente alle micotossine “da deposito” (quali aflatossine e ocratossina), in assenza di opportuni interventi di disidratazione e di deposito in ambienti impermeabili, la conservazione del polline a temperatura ambiente espone questo prodotto alimentare al rischio di contaminazione.<br>
File