ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10102018-154031


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
ADOBBATO, ILARIA
URN
etd-10102018-154031
Title
Margaret Atwood tra distopia e femminismo: una lettura di The Handmaid's Tale
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
LETTERATURE E FILOLOGIE EURO - AMERICANE
Commissione
relatore Giovannelli, Laura
Parole chiave
  • Margaret Atwood
  • The Handmaid's Tale
  • il racconto dell'ancella
  • letteratura canadese
  • femminismo
  • distopia
Data inizio appello
12/11/2018;
Consultabilità
secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Il presente elaborato si propone di esplorare la posizione di Margaret Atwood attorno ad una delle principali problematiche che informano la sua produzione letteraria e il contesto socio-politico contemporaneo, senza però isolarlo dal contesto culturale in cui viviamo: in un mondo che si è evoluto e progredito in fretta, le donne hanno conosciuto una sorta di crisi di ruolo. Quello che è stata la donna per millenni è stato spazzato via lasciando caos e confusione su ruoli e aspettative. La crisi della donna è un tema che ad oggi non è stato ancora risolto e anche lo studio della letteratura femminile è stato a lungo trascurato, se non addirittura dimenticato, dalla critica. Conseguentemente, molte scrittrici sono state marginalizzate e l’importanza delle loro opere è stata quasi ignorata, altre si sono viste accettate da critici e accademici ma in un modo che sembrerebbe, agli occhi delle lettrici di questa generazione, falsa o semplicistica. Anche per questo motivo ho deciso di concentrare la mia attenzione su una delle più importanti scrittrici canadesi dell’ultimo secolo, suddividendo il lavoro in quattro capitoli, a cui corrispondono altrettanti nuclei tematici: il contesto canadese, un inquadramento di Margaret Atwood, il nuovo femminismo e un’analisi del romanzo The Handmaid’s Tale. Ciascuna delle parti concorre a contestualizzare l’opera della scrittrice in relazione a problematiche sociali come la sottomissione della donna, le disparità e l’emarginazione, lo sfruttamento umano e ambientale.
File