Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-09012010-180108


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
ARCENNI, ELENA
URN
etd-09012010-180108
Titolo
Lo sviluppo dei sistemi di management nelle aziende sanitarie: il caso ospedale Versilia.
Struttura
ECONOMIA
Corso di studi
MANAGEMENT & CONTROLLO
Commissione
relatore Prof. D'Onza, Giuseppe
Parole chiave
  • aziende sanitarie
  • ospedale
  • versilia
  • controllo di gestione
  • intensità di cure
  • aziendalizzazione
  • sanità
  • intensità di cura
Data inizio appello
06/10/2010;
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2050-10-06
Riassunto analitico
La sanità pubblica è da anni oggetto di un processo di "aziendalizzazione" che nasce con il duplice scopo di contenere la spesa e di migliorare il servizio erogato al paziente. Alle modifiche formali apportate dalla Riforma (D. Lgs 502/92) non sempre e subito nelle aziende sanitarie si è osservato l'affermarsi di una "cultura" manageriale e molti problemi sono così rimasti insoluti, ad esempio la mancata centralità del paziente nel processo di cura.

La L.R 40/2005 della Regione Toscana ha previsto entro tre anni dalla sua emanazione la riorganizzazione degli ospedali secondo il modello per intensità di cura, volto a porre il paziente al centro del processo sanitario e a potenziare i collegamenti dell'ospedale con i servizi territoriali.
Il trattato in esame cerca di spiegare quali caratteristiche comprenda il modello, e si sofferma ad osservare il caso empirico del presidio ospedaliero Versilia, verificando le modalità con le quali si è gestito il cambiamento, sia negli aspetti organizzativi che nel controllo di gestione.
Il trattato è suddiviso in 5 capitoli:
Il 1° capitolo riepiloga la situazione attuale della sanità pubblica italiana, partendo dalle riforme più recenti fino agli indirizzi strategici espressi nei Piani sanitari nazionali e regionali.
Nel 2° capitolo è presente una riflessione sui sistemi di management nelle aziende sanitarie:
- le possibilità effettive di pianificazione e programmazione del management sanitario, in un ambito pubblico dove il soggetto economico è costituito dallo Stato e dalle Regioni;
- la specializzazione e l'articolazione organizzativa come risposta storica alla complessità sanitaria, e il fabbisogno odierno di rafforzare la dimensione orizzontale tra i reparti/Unità operative, sviluppare i collegamenti trasversali su cui si basa il processo di cura;
- la diffusione e le caratteristiche dei sistemi di controllo di gestione.
Nel 3° capitolo si descrive il modello per intensità di cure come possibile soluzione verso una maggiore integrazione tra professionisti, e se ne analizzano i vari punti di forza e di debolezza.
Il 4° capitolo contiene gli elementi significativi dell'esperienza dell'ospedale Versilia (ASL 12 Regione Toscana), che dal 2007 ha deciso di riorganizzare il presidio cominciando dall'Area Medica.
Si accennano, inoltre, i tratti peculiari del sistema di controllo e le esigenze nate nel nuovo contesto ambientale ed organizzativo.
Nel 5° capitolo, infine, si riepilogano gli aspetti che hanno consentito all'ospedale Versilia di concretizzare il cambiamento attraverso una gestione di tipo manageriale.
File