Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-08312010-125230


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
LIBERATI, NICOLA
URN
etd-08312010-125230
Titolo
Materia potenziale e predatità negli sviluppi delle ricerche husserliane
Struttura
LETTERE E FILOSOFIA
Corso di studi
FILOSOFIA E FORME DEL SAPERE
Commissione
relatore Prof. Massimo Barale
correlatore Prof. Alfredo Ferrarin
Parole chiave
  • Husserl
  • costituzione oggettuale
  • costituzione tipica
  • merologia
  • hyle
  • affezione
  • sintesi passiva
  • sinestesia
Data inizio appello
2010-09-20
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2050-09-20
Riassunto analitico
La tesi tratta la costituzione oggettuale nella filosofia di Husserl. Considerando la mereologia husserliana, lo sviluppo delle associazioni passive e il fenomeno affettivo è studiato come la costituzione oggettuale sia un qualcosa di molto più "soggettivo" di quanto si possa sospettare da una prima lettura dei testi husserliani. Questo studio ha portato a considerare la materia (hyle) come potenziale e quindi anche a considerare tutti quei nessi che sono costituiti passivamente all'interno della materia come nessi potenziali. Questi nessi devono essere "attivati" dal soggetto e quindi la costituzione oggettuale non può essere un processo estraneo alla soggettività. Cioè la vita del soggetto è parte integrante la costituzione stessa e a diversi vissuti esperienziali corrispondono diverse "attivazioni" rendendo così l'oggetto una possibilità realizzata tra tante. Un tale studio non deve comunque rientrare all'interno di un pensiero scettico, contrario allo spirito fenomenologico, ma la "soggettività" riscontrata in tale processo non inficia l'approccio statico fenomenologico e quindi non inficia neanche l'oggettività di tale costituzione.
File