Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-08242009-113037


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
GUERRIERI, ALESSIO
URN
etd-08242009-113037
Titolo
Interrogazioni di database relazionali basate su partizioni con numeri fuzzy parametrici
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA INFORMATICA
Commissione
correlatore Prof. Stefanini, Luciano
relatore Prof.ssa Lazzerini, Beatrice
correlatore Prof. Marcelloni, Francesco
Parole chiave
  • relazionali
  • database
  • fuzzy
  • partizioni
  • parametrici
Data inizio appello
08/10/2009;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
08/10/2049
Riassunto analitico
La teoria della logica fuzzy si basa sul concetto che la logica Vero-Falso é quasi sempre inapplicabile alla realtá e molti dei concetti che utilizziamo quotidianamente sono semplificazioni, talvolta grossolane, di categorie dai contorni sfumati; ció é particolarmente vero per quanto riguarda la classificazione, che é peraltro uno strumento ineliminabile del nostro modo di pensare e di esprimerci. Per trattare questi argomenti e altri casi simili, negli anni ’60 é stata creata la logica fuzzy che sostituisce alla tradizionale logica binaria Vero-Falso una logica basata su un continuum di stati di veritá convenzionalmente compresi tra un un minimo (valore 0) ed un massimo (valore 1). Per un determinato oggetto, non si puó stabilire quindi se appartiene o no a tale insieme, ma solo “quanto“ gli appartiene.
Una delle recenti aree di ricerca é lo studio della logica fuzzy applicata ai Database in un continuo sforzo di arricchire i modelli esistenti con modelli semantici. I modelli tradizionali
assumono che il database rappresenti il mondo reale e le informazioni ivi contenute
siano note, accurate e complete. La motivazione di usare la teoria degli insiemi fuzzy per la progettazione di database va ricercata nella necessitá di gestire le informazioni imprecise. Query vaghe come “Quale fra i candidati é altamente istruito e con una modesta esperienza?“ oppure “Quale hotel in prossimitá del centro non é eccessivamente costoso?“ spesso catturano con maggiore facilitá e precisione le intenzioni dell’utente rispetto alle query tradizionali.
La tesi intende analizzare le problematiche principali relative alla realizzazione di interrogazioni (query) di database per le quali le relazioni fra le variabili sono definite in modo fuzzy. Una delle tecniche maggiormente sviluppate e studiate si basa sulla creazione di partizioni fuzzy per ciascuno dei domini definiti nel database e conseguentemente sulla interpretazione delle relazioni tra i domini in termini fuzzy; questo procedimento consente di assegnare, a ciascuna tupla estratta dal database un valore di appartenenza (o di compatibilitá) al “resultset“ ottenuto dalla query. In tal modo, sfruttando la “graduazione“ costruita dalle query, é possibile utilizzare il database in modo piú flessibile rispetto alle query tradizionale.
File