Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-07132007-175504


Tipo di tesi
Tesi di dottorato di ricerca
Autore
Fotino, Carmela Rita
Indirizzo email
Fotino.carmen@gmail.com
URN
etd-07132007-175504
Titolo
Associazione tra LDL ossidate, attività della Paraoxonase (PON1), polimorfismi di Apoliproteina-E e PON1 e complicanze del diabete tipo 2
Settore scientifico disciplinare
MED/13
Corso di studi
SCIENZE ENDOCRINE E METABOLICHE
Commissione
Relatore Prof. Stefano Del Prato
Parole chiave
  • Paraoxonasi
  • LDL-ox
  • complicanze del diabete
  • Apo-E
  • polimorfismo
Data inizio appello
2007-05-14
Disponibilità
completa
Riassunto analitico
Le complicanze dell’aterosclerosi sono le principali responsabili dell’aumento di morbilità e mortalità associato al diabete. Le alterazioni metaboliche del diabete causano disfunzione vascolare e predispongono ad un’aterosclerosi precoce ed aggressiva. Il diabete aumenta il rischio di infarto del miocardio e di morte coronarica. L’associazione tra albuminuria (marker di danno renale) e eventi cardiovascolari è in parte mediata da una maggior frequenza o gravità di fattori di rischio tradizionali (iperglicemia, fumo, ipertensione, dislipidemia). Scopo di questo lavoro è stato analizzare, in 730 soggetti con diabete tipo 2 e 160 soggetti sani di controllo, il ruolo dei polimorfismi dell’Apo-E, della Paraoxonasi, l’attività della paraoxonasi e i livelli plasmatici delle LDL ossidate nello sviluppo delle complicanze cardio-renali.
Il polimorfismo dell’ApoE e due polimorfismi di PON1 sono stati valutati mediante PCR su DNA genomico, estratto dai linfociti, e successiva analisi per digestione enzimatica (RFLP) seguita da elettroforesi su gel di poliacrilammide. L'attività della paraoxonasi è stata misurata aggiungendo al siero, come substrato, il paraoxon. Le concentrazioni plasmatiche delle LDL-ossidate sono state determinate utilizzando un test ELISA. La distribuzione genotipica del polimorfismo dell'ApoE e del polimorfismo Gln192Arg (Q/R) di PON1 è risultata in equilibrio di Hardy-Weinberg nei controlli e nei diabetici; la distribuzione genotipica del polimorfismo Leu55Met (L/M) di PON1 è risultata in equilibrio di Hardy-Weinberg nei soggetti di controllo, ma non nella popolazione diabetica. Mentre il polimorfismo Gln192Arg (Q/R) di PON1 ed il polimorfismo triallelico dell'ApoE non sono risultati associati alle complicanze microvascolari (nefropatia e retinopatia) e macrovascolari del diabete, differenze significative sono state rilevate nella distribuzione genotipica del polimorfismo PON1 Leu55Met (L/M) tra normoalbuminurici e microalbuminurici. L'attività della paraoxonasi era maggiore, ma non in modo significativo, nei diabetici tipo 2 rispetto ai controlli. I due polimorfismi Leu55Met e Gln192Arg esercitano effetti combinati sulla attività sierica di PON1. Nessuna differenza nei livelli di LDL-ox è stata osservata nei soggetti con e senza retinopatia e nei diabetici con e senza patologie cardiovascolari.
File