ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06232009-190423


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
FRANCIA, LINDA
URN
etd-06232009-190423
Title
Sistema elettronico di laboratorio per l'emulazione della strumentazione di uno yacht da diporto
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA ELETTRONICA
Commissione
Relatore Prof. Saletti, Roberto
Parole chiave
  • J1939
  • sistemi di bordo
  • simulazione
  • LabVIEW
  • yacht
  • MODBUS TCP/IP
  • NMEA 0183
Data inizio appello
10/07/2009;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
10/07/2049
Riassunto analitico
La trattazione ha l’obiettivo di presentare un lavoro la cui utilità scaturisce nell’ambito del progetto di ricerca “Sistema elettronico per acquisizione e monitoraggio di dati e sensori di yacht da crociera” del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa. Il progetto descritto nel seguito si propone come strumento di ausilio per il sistema appena citato e acquisisce un ruolo contiguo rispetto ad esso.
Il progetto di ricerca nasce all’interno di problematiche inerenti alla catena produttiva che presiede alla produzione di imbarcazioni da diporto.
In particolare, una fase del processo che si distingue per la propria importanza strategica è costituita dal collaudo, procedura mediante la quale è possibile verificare il funzionamento del singolo esemplare prodotto. Il test delle imbarcazioni è in grado, d’altro canto, di fornire indicazioni più generali, relative alla valutazione dell’efficienza dell’intera catena produttiva e della qualità del progetto di partenza. In questa ottica, per un cantiere navale può risultare proficuo un metodo strutturato e automatizzato per lo svolgimento della procedura di collaudo, altrimenti caratterizzata da operazioni manuali e poco rigorose.
A tale scopo è stata sviluppato il sistema elettronico oggetto del progetto di ricerca, denominato Black Box: esso ha l’obiettivo di rendere l’operazione di test esaustiva ed efficiente, proponendosi come dispositivo di monitoraggio di tutti i dati provenienti dalla strumentazione di bordo e di archiviazione degli stessi per operazioni diagnostiche in fase di postprocessing.
Durante la fase di sviluppo del progetto è emersa la necessità di effettuare test ripetuti sui moduli componenti mediante l’impiego degli stimoli tipici dell’ambiente di lavoro del sistema, che, nello specifico, risultano costituiti dai segnali inviati dalla strumentazione di bordo. Al fine di agevolare una procedura di questo genere, che in linea di principio richiederebbe lo svolgimento di una prova a mare su un’imbarcazione, è stato sviluppato un sistema in grado di riprodurre le sorgenti di informazione di cui tipicamente dispone uno yacht.
Il lavoro oggetto della presente tesi è, dunque, rappresentato dalla realizzazione di un emulatore della strumentazione di imbarcazione, in grado di rendere disponibili le stesse informazioni che il sistema Black Box avrebbe a disposizione all’interno della plancia di controllo di uno yacht, con lo stesso formato di presentazione.
Nell'attuale implementazione l'emulatore è in grado di riprodurre: l'invio di dati da parte della centralina elettronica dei motori, che avviene su CAN bus nel protocollo SAE J1939; la trasmissione di informazioni ad opera del navigatore satellitare e del sistema di timoneria, entrambe su bus seriale RS232 nello standard NMEA 0183; l'invio dei dati relativi alle posizioni dei Flap, gestito dal sistema Gi8, su rete Ethernet, con protocollo MODBUS TCP/IP.

File