ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06062017-114250


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
MORABITO, STEFANO
URN
etd-06062017-114250
Title
Social Recruiting e Digital Reputation: opportunità e criticità legate all'uso dei social network site nel mondo del lavoro
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
COMUNICAZIONE D'IMPRESA E POLITICA DELLE RISORSE UMANE
Supervisors
relatore Prof.ssa Bracciale, Roberta
Parole chiave
  • social recruiting
  • digital reputation
  • social media
  • social network
  • risorse umane
  • marketing
  • comunicazione
Data inizio appello
26/06/2017;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Lo scopo di questo elaborato è illustrare, nel contesto delle risorse umane, le innovazioni e le opportunità che l’utilizzo delle piattaforme di social media ha reso possibili, in particolare sul tema del reclutamento del personale e sulle facilitazioni nel far incontrare domanda e offerta di lavoro ma, allo stesso tempo, mettere in guardia sui rischi che può comportare un utilizzo scorretto dei canali social. Si vedrà come si sono evoluti i processi di ricerca e selezione del personale, dal momento in cui il web è stato inventato fino a quando è diventato protagonista assoluto della società contemporanea, affrontando il tema dei cambiamenti procedurali che sono avvenuti nel passaggio dalla fase del recruiting tradizionale a quello del cosiddetto recruiting 2.0. Verrà quindi introdotto il tema dei social network site e del modo in cui essi hanno rivoluzionato l’intera sfera comunicativa della società contemporanea, aprendo nuovi scenari anche nel settore delle risorse umane al punto che, in molti, parlano oggi di recruiting 3.0 per definire l’ulteriore evoluzione del modello di recruiting attraverso l’utilizzo dei social media. Si discuterà delle principali modifiche che questi hanno portato all’interno del settore delle risorse umane e dei benefici che l’enorme mole di dati che il web mette a disposizione di recruiter e candidati può portare in termini di riduzione di tempo e costi nel processo di reclutamento per le aziende e di nuove opportunità professionali per i job seeker. Si analizzerà poi la presenza sulla scena mediale digitale di candidati e aziende, i vari modi in cui essi operano e interagiscono sui social e le opportunità che si possono creare per ottenere vantaggi competitivi sul mercato sfruttando le opportunità professionali che danno piattaforme come LinkedIn, Facebook e Twitter. Verrà poi posta l’attenzione sul tema della Digital Reputation, l’importanza di possedere una buona reputazione sia per poter essere considerati affidabili da un potenziale datore di lavoro, nel caso dei job seeker che per mantenere attrattività nei confronti dei migliori talenti, per quanto riguarda le organizzazioni. Ci si concentrerà sulla cura della reputazione online attraverso i contenuti che vengono postati sui social network site, facendo attenzione a non lasciare tracce sconvenienti in rete che, nell’era digitale, possono rappresentare un serio ostacolo per la carriera di un professionista o per mantenere competitivo il brand di un’azienda. Saranno poi affrontati i temi dell’Employer Branding e del Personal Branding, ossia vere e proprie strategie di marketing e di comunicazione incentrate su un concetto: trasmettere all’esterno e con l’ausilio delle piattaforme di social media, un’immagine positiva al fine di creare o mantenere un vantaggio competitivo rispetto ai competitor. L’ultima parte di questo elaborato, infine, avrà lo scopo di dare un quadro di quelli che sono i numeri reali delle varie attività svolte online relative al social recruiting e alla cura della digital reputation attraverso l’analisi di un’indagine svolta da Adecco (2015) su un campione di recruiter e candidati, resisi disponibili a rispondere a domande inerenti a questi temi, dando così un ulteriore spunto di riflessione su quelli che potranno essere, in futuro, i benefici derivanti da una sempre maggiore attività online dei selezionatori e dei job seeker sui social media.
File