Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-06042015-105725


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
ARANEO, ALESSIA
URN
etd-06042015-105725
Titolo
La soggettività morale del minore tra tutela e autonomia: il caso del cosiddetto "disturbo da deficit di attenzione"
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
FILOSOFIA E FORME DEL SAPERE
Commissione
relatore Prof. Bartolommei, Sergio
correlatore Prof. Pirchio, Mario
Parole chiave
  • competenza
  • minore
  • Ritalin
  • ADHD
  • autonomia
  • potenziamento
Data inizio appello
29/06/2015;
Disponibilità
completa
Riassunto analitico
Il lavoro svolto ha come obiettivo quello di indagare il grado di partecipazione dei “minori” alle scelte morali e mediche che li riguardano. L’esame è stato condotto attraverso il caso del cosiddetto “disturbo da deficit di attenzione e iperattività”, di cui sono stati ricostruiti il profilo nosografico, le modalità di cura previste e gli eventuali interessi, non prettamente medici, in gioco. Le criticità del fenomeno in questione sono relative alla difficoltà di distinguere la cura dalla medicalizzazione, nonché alla discutibilità di un’opzione terapeutica di tipo farmacologico destinata ai "minori". Da un punto di vista morale, l’attenzione si è concentrata sul carente coinvolgimento di questi ultimi all'interno del processo decisionale, dalla fase diagnostica sino alla prognosi. L’esclusione dei "minori" dalla scelte che si ripercuotono direttamente sui loro corpi e sulle loro menti ha portato a una revisione dei concetti di autonomia, maturità e capacità sino ad ora invalsi. È stato segnalato, inoltre, il possibile effetto potenziante dei medicinali elettivi per la cura del "disturbo", da cui è scaturita una riflessione sulla liceità dell’enhancement.
File