Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-04162015-152606


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
ALESSANDRO, CARMELO
URN
etd-04162015-152606
Titolo
Analisi della resistenza a fatica nei componenti saldati di piccolo spessore
Struttura
INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE
Corso di studi
INGEGNERIA DEI VEICOLI
Commissione
relatore Ing. Mechi, Marco
relatore Prof. Bertini, Leonardo
relatore Prof. Frendo, Francesco
Parole chiave
  • Notch Stress Approach
  • FEM
  • Giunti saldati
  • Welding Joints
Data inizio appello
11/05/2015;
Disponibilità
parziale
Riassunto analitico
La progettazione a fatica dei componenti saldati è solitamente basata sulle curve S-N (Ampiezza della tensione nominale-Numero di cicli), espresse in termini di tensione nominale, presenti nelle normative o ottenute tramite test. Col sempre più diffuso utilizzo del metodo agli elementi finiti, e a causa della poca differenza in termini di geometria, processo di saldatura e materiale che deve esserci tra il modello in esame e quello con cui sono state ottenute le curve S-N, si è reso necessario lo sviluppo di un’analisi basata sui fenomeni locali, in cui si tenta di modellare il fenomeno della fatica, e che permettono di valutare il livello di danneggiamento.
L’obiettivo della presente tesi è verificare l’utilizzo del notch stress approach come metodo predittivo per le rotture dovute a fenomeni di fatica nei giunti saldati in iniettori ad alta pressione. Ciò permetterebbe una notevole diminuzione dei test necessari, e quindi, un abbattimento dei costi. A tal fine, sono stati utilizzati i dati sperimentali di due iniettori della Continental Automotive Italy S.p.A, ne sono stati creati i modelli CAD ed è stata effettuata l’analisi agli elementi finiti. Infine, sono stati confrontati con le curve S-N di riferimento, per quel tipo di giunto saldato, disponibili in letteratura.
File