Sistema ETD

Archivio digitale delle tesi discusse presso l'Università di Pisa

 

Tesi etd-03172014-144439


Tipo di tesi
Tesi di laurea magistrale
Autore
GANDOLFO, STEFANIA
URN
etd-03172014-144439
Titolo
Contro il pensiero debole: la Trilogia del desaliento, di Raul Cortés. Con una proposta di traduzione
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
TRADUZIONE LETTERARIA E SAGGISTICA
Commissione
controrelatore Prof.ssa Poggi, Giulia
relatore Prof. Di Pastena, Enrico
Parole chiave
  • Postmoderno
  • Teatro Spagnolo Contemporaneo
  • Traduzione
Data inizio appello
23/04/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
In questo studio mi propongo di tradurre e analizzare la Trilogía del desaliento di Raúl Cortés.
Nel primo capitolo, che sarà dedicato all’analisi del contesto teatrale, innanzitutto prenderò in esame i cambiamenti avvenuti all’interno dei sistemi di produzione e distribuzione, mettendoli in relazione con le politiche culturali dei governi che si sono succeduti dalla morte di Franco a oggi.
Successivamente rivolgerò la mia attenzione al teatro come fenomeno artistico, ripercorrendo la storia della drammaturgia spagnola dal 1975 ai giorni nostri; con il fine di semplificare la trattazione, dividerò gli autori in gruppi sulla base di alcune macro-tendenze che li accomunano.
Una volta “fotografata” la situazione del teatro in Spagna oggi, passerò a introdurre la figura di Raúl Cortés; dopo alcuni brevi cenni biografici, mi concentrerò sulla produzione e la poetica, tentando di individuare i punti di contatto e divergenza che la sua opera presenta rispetto ad altri autori del panorama attuale, così come i suoi modelli letterari di riferimento.
Nel secondo capitolo procederò al commento critico-letterario della Trilogía. Innanzitutto rivolgerò la mia attenzione alla sua struttura, mettendo in luce la densità simbolica dello spazio drammatico e il carattere peculiare delle didascalie, in cui si riconosce chiaramente il modello di Ramón del Valle-Inclán.
Successivamente passerò all’analisi dei personaggi; innanzitutto li considererò nella loro totalità, sottolineando la presenza, tra essi, di relazioni inter-drammatiche di sinonimia e antonimia, sulla base delle quali postulerò la possibilità di leggere le loro vicende come un unico percorso simbolico dall’andamento anticlimatico.
In seguito prenderò in esame le relazioni intra-drammatiche esistenti tra i personaggi dei singoli drammi, così come i rimandi intertestuali che in essi si riconoscono.
A questo punto proporrò una mia personale interpretazione della Trilogía, che leggo come critica del «pensiero debole», concetto chiave delle filosofie del postmoderno.
Il terzo capitolo sarà dedicato all’analisi stilistica dell’opera, alle difficoltà che ho riscontrato nel processo traduttivo e alle strategie da me impiegate per superarle.
Il quarto capitolo includerà le conclusioni, in cui ripercorrerò brevemente gli obiettivi, l’impostazione e le argomentazioni di questo mio studio.
Il quinto e ultimo capitolo, infine, sarà dedicato alla traduzione.
File