Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-01242009-125400


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
ARENA, CHIARA
URN
etd-01242009-125400
Titolo
Termoablazione a radiofrequenza delle neoplasie polmonari: complicanze ed effetti collaterali
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
Relatore Prof. Bartolozzi, Carlo
Parole chiave
  • effetti collaterali
  • complicanze
  • termoablazione
Data inizio appello
24/02/2009;
Disponibilità
parziale
Data di rilascio
2049-02-24
Riassunto analitico
OBIETTIVO:
Determinare le complicanze maggiori e minori e gli effetti collaterali della termoablazione a radiofrequenza (RFA) delle neoplasie polmonari e valutare i fattori prognostici per lo sviluppo delle complicanze.

MATERIALI E METODI:
Tutti i pazienti trattati in un unico centro con RFA per neoplasie polmonari sono stati immessi in un database di potenziali. Maggiori e minori effetti collaterali e le complicanze sono state riportate su una base per ogni tornata.

RISULTATI:
Cento e sessanta RFA procedure sono state eseguite in 114 pazienti con 137 tumori maligni del polmone. Le dimensioni
Dei tumori variavano 0,7-7 cm (media 2,3 cm ± 1,0). RFA CT-guidata è stato eseguito sotto sedazione cosciente utilizzando generatori di 150-200 W e multitined expandibile electrodes (RITA Medical Systems). Una procedura è stata connessa con un decesso. Le principali complicanze sono state osservate in 13/160 procedure: undici si sono verificati durante o immediatamente dopo la procedura (che richiedono drenaggio pneumotorace, n = 8, e hemothorax trattati conservativamente, n = 3) e due si sono verificati durante il tempo periprocedurale (uno pneumomediastino associato con enfisema sottocutaneo e un pneumotorace che richiede un intervento chirurgico). Complicanze minori sono state osservate in 29/160 procedure (effusione pleurica e pneumotorace che non necessitano di drenaggio). Gli effetti collaterali sono stati riscontrati in 51/160procedure (dolore, emorragia intraparenchimale limitata, lesione di cavitazione con drenaggio bronchiale).

CONCLUSIONI:
RFA percutanea delle neoplasie polmonari è associata ad un basso rischio di complicanze. Le dimensioni della lesione risultano essere l'unico fattore prognostico statisticamente significativo per lo sviluppo di complicanze. Il tasso di complicanze maggiori specifico per procedura è inferiore al 10% in mani esperte.


File