ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12282018-201043


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
STANCO, MARIASTELLA
URN
etd-12282018-201043
Title
Il Suicidio di E.Durkheim. Storia, aspetti critici, attualità.
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
SCIENZE POLITICHE
Commissione
relatore Prof. Borghini, Andrea
Parole chiave
  • fatti sociali come cose
  • indagine empirica
  • suicidio
  • norme sociali
  • sociologia come scienza
Data inizio appello
28/01/2019;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il tema del suicidio in Durkheim si colloca in un contesto ben più ampio di ricerca, che intende evidenziare il ruolo assunto dalla società nei comportamenti umani, entro uno specifico quadro storico , quello della Francia alle prese con la caduta del Secondo Impero, l’esperienza della Comune parigina, ma anche del grave turbamento generato nell’opinione pubblica dall’Affare Drayfus. Durkheim ritiene necessario un nuovo ordine sociale e quindi anche una nuova morale per la pressione delle cause interne alla società, a partire dall’indebolimento delle norme sociali. Così il suicidio diventa oggetto di un’indagine empirica affidata alla Sociologia, in quanto scienza autonoma che si occupa dei fatti sociali intesi come cose, esteriori e costrittivi. C’è necessità di norme perché gli individui, se sottratti a qualsiasi disciplina esterna, sarebbero in eterna lotta tra loro, essendo smisurati i loro desideri, che sono fonte di disgregazione dell’ordine, tanto da esigere la costrizione sociale. Il lavoro sul suicidio rimane il primo esempio di ricerca su basi statistiche nella storia della Sociologia, anche se le motivazioni addotte da Durkheim appaiono oggi insufficienti rispetto a quanto la Sociologia, integrata alle altre Scienze umane, ha determinato. Tuttavia egli resta un caposaldo della Sociologia per la sua capacità di trovare forti interdipendenze tra l’organizzazione del lavoro, l’educazione morale, i fatti sociali come fenomeni scientificamente studiati.


Durkheim’s suicide theme is set in a broader research context, which highlights the role of society in human behaviour. Historic context is specific: the collapse of the Second French Empire, the Paris Commune, the Dreyfus Affair, which upset public opinion deeply. Durkheim believes a new social order is needed as well as a new moral due to social pressure, which weakens social rules. Thus suicide becomes the object of sociological empirical research. Indeed, sociology is an independent science dealing with social facts, intended as things, exterior and constraining. If individuals are not governed by exterior rules, they will fight against themselves infinitely. Their unlimited desires may be disruptive: that is why social constraint is required. The work on suicide is the first example of a statistically based research in sociology history. Nowadays Durkheim’s motives appear insufficient compared to everything sociology has achieved together with other human sciences. He nevertheless remains a cornerstone because he was able to find strong interdependence among job organization, moral education and social facts intended as scientific phenomena.
File