ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12272018-112331


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
IANTOMASI, CHIARA
URN
etd-12272018-112331
Title
Verso una psicopatologia specifica del disturbo da uso di sostanze. Studio prospettico sulla stabilità-instabilità dei sintomi psicopatologici dopo tre mesi di non uso di sostanze in comunità terapeutica.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Maremmani, Icro
Parole chiave
  • abuso
  • dipendenze
  • sostanze
Data inizio appello
29/01/2019;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
I sintomi psicopatologici nel Disturbo da Uso di Sostanze (DUS) sono generalmente considerati come appartenenti alla sfera della personalità e della comorbidità con I Disturbi Mentali, ponendo una serie di dubbi sull’esistenza di una specifica psicopatologia del DUS. Il gruppo di ricerca VP Dole dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana si occupa da tempo dell’individuazione di una possibile psicopatologia dipendente dai processi tossicomanici e non dall’eventuale comorbidità psichiatrica e che sicaratterizzerebbe nei domini dell’umore, dell’ansia e del discontrollo degliimpulsi.
Operando una analisi fattoriale su pazienti tossicodipendenti da eroina al loro ingresso in trattamento è stato possibile evidenziare una soluzione fattoriale a 5 fattori. Il primo rappresenta una dimensione depressiva ‘autosvalorizzazione e intrappolamento’ (W/B), il secondo ‘Sintomi somatici’(SS) è molto simile alla sindrome d’astinenza da oppiacei; il terzo identifica una dimensione di ‘sensitività-psicoticismo’ (S/P); il quarto di ‘ansia panica’(PA) e il quindi di ‘violenza-suicidio’ (V/S).
Le stesse dimensioni sono state evidenziate in un campione di soggetti all’ingresso in Comunità Terapeutica, e sono risultate indipendenti anche dallo stato di intossicazione/astinenza e dalla sostanza primaria di utilizzo.
Procedendo nella valutazione della specificità delle dimensioni psicopatologiche evidenziate, è stato predisposto un protocollo di studio multicentrico, naturalistico, osservazionale, con doppia valutazione disoggetti in trattamento presso 8 Comunità Terapeutiche Italiane partecipanti al progetto VOECT (Evaluation of Therapeutic Community Treatments and Outcomes), a cui hanno preso parte 2533 pazienti. Lo scopo di questo studio è stato di
• stimare la grandezza delle variazioni della gravità e della tipologia della psicopatologia in soggetti che restavano astinenti dalle sostanze da cui erano dipendenti per un periodo di 3 mesi
• ricercare predittori anagrafici e clinici di queste variazioni
I risultati hanno evidenziato come, nonostante che la gravità della sintomatologia psicopatologica dei pazienti si situi al disotto della media del campione di standardizzazione all’ingresso in trattamento, una riduzioni della psicopatologia durante 3 mesi di astensione dalla sostanza nel programma residenziale si osservi in tutte le dimensioni indagate. In particolare, la gravità della psicopatologia sembra diminuire con l’astensione dalle sostanze d’abuso, durante un trattamento in CT, mentre la tipologia della psicopatologia rimane stabile specialmente per le dimensioni PA, S/P e V/S se dominanti all’inizio della permanenza in CT dopo disintossicazione da eroina, alcol o cocaina. Le dimensioni W/BT e SS, essendo le meno stabili potrebbero essere proposte come variabili di stato della psicopatologia del
DUS, considerando quindi PA, S/P e V/S come variabili di tratto.
File