ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12152017-143935


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MONDINI, ROSSANO
URN
etd-12152017-143935
Title
I RAPPORTI CONTRATTUALI NEL CALCIO DEI PROFESSIONISTI
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Murgo, Caterina
Parole chiave
  • rapporto di lavoro sportivo
  • vincolo sportivo
  • sentenza Bosman
  • società sportive
  • cessione calciatore
Data inizio appello
05/02/2018;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Lo scopo che questo lavoro si è prefissato di raggiungere è quello di un’analisi esaustiva del rapporto contrattuale che lega il calciatore professionista alla società sportiva.
Verranno analizzate le fonti e la costituzione del rapporto di lavoro sportivo tra calciatore e società, le diverse vicende che si possono avere nel corso di tale rapporto contrattuale, quali le cause di sospensione del rapporto di lavoro sportivo e la risoluzione del contratto, unitamente ad uno specifico esame di quelle che sono le parti del rapporto contrattuale in esame, ovvero il calciatore professionista e le società sportive; la nostra trattazione passerà poi ad illustrare i possibili inadempimenti delle parti del rapporto di lavoro sportivo, e le conseguenze generate da tali inadempimenti, soffermandosi sulla risoluzione delle controversie tra calciatori professionisti e società sportive.
L’analisi sui rapporti contrattuali tra calciatore professionista e società sportiva non può prescindere dall’esame della l. 23 marzo 1981, n. 91, che ha approntato, per la prima volta nel nostro ordinamento, una regolamentazione organica dell’attività sportiva professionistica; la trattazione si concentrerà, innanzitutto, sulla disciplina prevista precedentemente all’entrata in vigore di tale legge, caratterizzata dalla presenza del cosiddetto “vincolo sportivo” e dalla problematica relativa alla qualificazione giuridica del rapporto intercorrente tra la società sportiva e l'atleta professionista, per poi esaminare quella che è la disciplina del rapporto di lavoro sportivo prevista con la l. 91/1981, caratterizzata dal principio della libertà di esercizio dell’attività sportiva, con la conseguente abolizione del cosiddetto “vincolo sportivo”, dalla distinzione tra atleta professionista ed atleta dilettante, dalla definizione del cosiddetto “professionismo di fatto”, dalla previsione, con riferimento alla sola figura dell’atleta, di una presunzione di lavoro subordinato e dall’introduzione di una tutela sanitaria e antinfortunistica.
Infine, la trattazione si concluderà con un esame specifico delle varie regole che caratterizzano la cessione del calciatore professionista da una società sportiva all’altra, con particolare attenzione alla sentenza Bosman, che ha radicalmente rivoluzionato il mondo calcistico e sportivo in generale.
File