logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-12132021-153314


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
MATTANA, GIORDANA
URN
etd-12132021-153314
Thesis title
Prevalenza e significato clinico dei virus respiratori in pazienti pediatrici con infezione respiratoria acuta ammessi al Dipartimento di Emergenza dell'Ospedale Pediatrico "Bambino Gesu" durante la pandemia di Covid-19: utilizzo diagnostico della PCR Multiplex
Department
MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
Course of study
PATOLOGIA CLINICA E BIOCHIMICA CLINICA
Supervisors
relatore Prof.ssa Pellegrini, Silvia
relatore Dott.ssa Bernaschi, Paola
correlatore Prof. Perno, Carlo Federico
Keywords
  • pandemia COVID-19
  • rhinovirus
  • virus respiratorio sinciziale
  • pazienti pediatrici
  • infezione respiratoria acuta
  • virus respiratori
Graduation session start date
30/12/2021
Availability
Withheld
Release date
30/12/2091
Summary
Gli interventi non farmacologici, attuati in tutto il mondo da Marzo 2020 per contrastare la diffusione del SARS-CoV-2, hanno indirettamente determinato una ridotta circolazione degli altri patogeni respiratori virali ed una bassa incidenza di infezioni respiratorie acute (IRA). Dopo l'allentamento delle restrizioni contro il COVID-19 presso l’ospedale pediatrico Bambino Gesù è stato osservato un rebound anomalo ed off-season dei virus respiratori non SARS CoV-2. La severa epidemia di IRA che ne è derivata ha raggiunto un picco di casi ad Ottobre-Novembre 2021 con 652 ARI (di cui il 47% con più di un virus rilevato), un numero molto superiore rispetto al corrispondente periodo del 2019 (N=82/90) e del 2020 (N = 28/38; p=0.010), contraddistinto dalla chiara assenza del classico picco invernale di IRA. In 473/652 ARI si trattava di pazienti pediatrici (senza importanti comorbidità) con infezione respiratoria del tratto respiratorio inferiore, di cui 271 bronchioliti e 136 bronchiti asmatiche, ammessi al Pronto Soccorso dell’ospedale. L’utilizzo di metodiche molecolari multiplex, ha permesso l’identificazione di 12 principali pattern virali, tra cui i più frequenti il Virus Respiratorio Sinciziale (RSV) (N=119), l’ RSV con Rhinovirus/Enterovirus (N=101) ed il RV/EV (N=93), di cui è stato studiato il valore prognostico in relazione ad alcuni parametri clinici (i.e. ricovero, ossigenoterapia). I virus respiratori sono tornati e ciò giustifica un’adeguata sorveglianza epidemiologica, misure preventive efficaci, nonché uno studio eziologico, clinico e prognostico per garantire ai pazienti la migliore assistenza possibile.
File