ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12112014-125815


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PARLATO, VIOLA
URN
etd-12112014-125815
Title
ART. 614 BIS c.p.c. Introduzione di un generale strumento di tutela esecutiva indiretta per gli obblighi di fare infungibile o di non fare
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Cecchella, Claudio
Parole chiave
  • misure coercitive
  • esecuzione indiretta
Data inizio appello
05/02/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La tesi ha per oggetto l’analisi dell’art. 614 bis c.p.c. “ attuazione degli obblighi di fare infungibile o di non fare”, introdotto dal primo comma dell’art. 49 della legge 18 giugno 2009 n. 69. <br>Fino all’entrata in vigore di questa legge il codice di procedura civile prevedeva solamente, in via generale, forme di esecuzione diretta, basate sulla sostituzione del potere statale al debitore inadempiente. <br>Restavano così escluse le obbligazioni infungibili, ovvero quelle che hanno ad oggetto una prestazione non surrogabile da parte di un terzo. <br>Per questo, tramite l’art. 614 bis c.p.c è stata introdotta, in via generale, la tecnica dell’esecuzione indiretta: il debitore viene spinto ad adempiere spontaneamente, mediante il ricorso a misure coercitive. <br>La nuova disciplina si inserisce all’interno di un sistema di misure coercitive settoriali, e di principi inviolabili, espressi nella Costituzione e nella CEDU, che devono necessariamente essere coordinati. <br>Per capire a fondo il nuovo strumento, è inoltre necessario soffermarsi sulla sua evoluzione e sulla analoga disciplina prevista negli altri ordinamenti. <br>
File