ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-12082022-122029


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
CHIARELLO, ANTONELLA
URN
etd-12082022-122029
Thesis title
Sicurezza d’uso dei farmaci oncologici: attività di farmacovigilanza attiva con rilevazione di ADRs presso l’ospedale-AUSL di Imola.
Department
FARMACIA
Course of study
FARMACIA OSPEDALIERA
Supervisors
relatore Prof.ssa Martelli, Alma
relatore Dott.ssa Fadda, Antonella
Keywords
  • drug-drug interactions (DDI)
  • farmacovigilanza
  • ADRs
  • aderenza
  • empowerment
  • oncologia
  • sicurezza
Graduation session start date
20/01/2023
Availability
Withheld
Release date
20/01/2093
Summary
Sebbene i farmaci siano autorizzati all’immissione in commercio soltanto quando ne venga accertata una determinata sicurezza, ciò non garantisce una totale assenza di rischio per il paziente. Gli ultimi 20 anni sono stati caratterizzati da grandi miglioramenti riguardo all’efficacia e alla tollerabilità delle terapie antitumorali. Gran parte di questi cambiamenti sono conseguenti all’introduzione di farmaci mirati che garantiscono maggiore selettività e minore tossicità. Sebbene siano particolarmente efficaci, essi sono al tempo stesso associati a numerosi effetti collaterali. Gli studi clinici pre-marketing non riescono a dare informazioni importanti sulle reazioni avverse rare, sulla tossicità cronica, sull’utilizzo del farmaco in popolazioni speciali o sulle interazioni tra terapie, farmaci e/o integratori potenzialmente pericolose. Gli specialisti oncologi, a causa della tossicità elevata dei farmaci antitumorali, tendono a sottovalutare effetti indesiderati che possono essere rilevanti per la vita dei pazienti anche se dal punto di vista clinico sono considerabili non gravi. Per tali motivi, l’osservazione attiva della tossicità dei farmaci oncologici costituisce un repertorio prezioso di informazioni che potrebbe migliorare la conoscenza su tali farmaci e identificare pazienti a maggior rischio. La Farmacovigilanza attiva in oncologia permette nel tempo di monitorare la sicurezza e l’efficacia dei farmaci, contribuendo a stimolare l’attenzione sull’importanza della segnalazione e a definire meglio, seppur indirettamente, il loro profilo rischio-beneficio.
Il presente lavoro s’inserisce nell’ambito di un progetto multicentrico regionale di Farmacovigilanza Attiva in ambito oncologico, che ha come principale finalità quella di indagare sulle ADRs legate alla dispensazione diretta dei farmaci oncologici e sensibilizzare pazienti e clinici sull’importanza di non trascurare le eventuali ADRs che possono insorgere durante uno o più trattamenti farmacologici. Lo studio si propone inoltre di valutare la consapevolezza da parte dei pazienti sui trattamenti assunti, il livello di aderenza alle terapie antitumorali e il rischio di interazioni potenzialmente pericolose, tenendo in considerazione congiuntamente le terapie antitumorali, i farmaci ancillari a sostegno della terapia e le altre terapie assunte. Per l’esecuzione del progetto, sono state svolte interviste ai pazienti in carico al Day Hospital/Day Service oncologico dell’Ospedale S. Maria della Scaletta dell'Ausl di Imola (BO), nel biennio 2020-2021.
File