ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12022019-145200


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
CAMBI, CHRISTINA
URN
etd-12022019-145200
Title
STUDIO INTERNAZIONALE MULTICENTRICO SULLE FISTOLE RINOLIQUORALI SPONTANEE MULTIPLE: CONSIDERAZIONI PRELIMINARI
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
OTORINOLARINGOIATRIA
Supervisors
relatore Prof. Berrettini, Stefano
relatore Dott. Dallan, Iacopo
Parole chiave
  • ipertensione idiopatica intracranica
  • fistole rinoliquorali multiple
  • fistola rinoliquorale ricorrente
  • fistola liquorale spontanea
  • rinoliquorrea idiopatica
  • rinoliquorrea spontanea
Data inizio appello
18/12/2019;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
18/12/2089
Riassunto analitico
Introduzione: sono definite “spontanee” o “idiopatiche” le fistole rinoliquorali che sembrano non avere una eziologia definita. Sempre più dati evidenziano un’associazione tra la presenza di fistole spontanee ed un’incrementata pressione intracranica (IIH).
Scopo dello studio: all’interno del gruppo di pazienti con fistole rinoliquorali spontanee esiste un particolare sottogruppo di pazienti che presentano difetti multipli del basicranio. Data la rarità di questa condizione abbiamo raccolto dati da altri gruppi in uno studio multicentrico in modo da raggiungere un numero adeguato di pazienti e trarre delle considerazioni preliminari.
Materiali e metodi: abbiamo effettuato uno studio retrospettivo multicentrico su una coorte di pazienti trattati presso ospedali di terzo livello in Italia, Spagna, Regno Unito e Grecia per plastica di fistole rinoliquorali spontanee multiple e lo abbiamo confrontato con un gruppo di controllo di pazienti trattati per plastica di fistola rinoliquorale spontanea recidivante. Sono stati raccolti dati clinici, radiologici, chirurgici e di outcome dei pazienti in studio e sono tratte delle considerazioni preliminari sui risultati emersi.
Conclusioni: la nostra comprensione della patogenesi di questa condizione è al momento molto limitata. Un ruolo causativo dell’IIH può essere presente ma le differenze emerse dal confronto con i pazienti con fistole ricorrenti sembrano promuovere il possibile ruolo di altri cofattori. È necessario un periodo di follow up più lungo e, a nostro avviso, studi prospettici e multicentrici, sono l’unica soluzione per affrontare in maniera seria un argomento così complesso.
File