ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11292005-112004


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Vatteroni, Andrea
email address
andreavatteroni@libero.it
URN
etd-11292005-112004
Title
ZONAZIONE GEOTECNICA DEI TERRENI NELLA ZONA COSTIERA NORD - ORIENTALE DEL COMUNE DI CAMAIORE (LUCCA) FINALIZZATA ALLA PROGRAMMAZIONE URBANISTICA.
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
SCIENZE GEOLOGICHE
Commissione
relatore Giannecchini, Roberto
relatore Puccinelli, Alberto
Parole chiave
  • database
  • zonazione
  • geotecnica
  • cedimento
  • fondazione
  • indagini in sito
Data inizio appello
16/12/2005;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
16/12/2045
Riassunto analitico
Il presente lavoro di tesi è finalizzato alla caratterizzazione, da un punto di vista geotecnico, dei terreni appartenenti all’area settentrionale della piana costiera del Comune di Camaiore, utilizzando i risultati di prove geotecniche in sito esistenti (prove penetrometiche, sondaggi), allo scopo di ottenere una zonazione delle aree a diverso comportamento meccanico. <br> Tali obiettivi sono stati raggiunti mediante l’elaborazione di una serie di carte tematiche, che evidenziano i seguenti tematismi:<br>- geologia di superficie, con riconoscimento dei litotipi affioranti; <br>- ricostruzione del substrato più competente;<br>- zonazione geotecnica dei primi 5m e 10m circa di terreno;<br>- analisi dei potenziali cedimenti indotti da strutture edilizie standard.<br> La caratterizzazione è stata effettuata analizzando circa 150 relazioni geologiche, realizzate da vari studi geologici professionali, basate sull’esecuzione di indagini geognostiche in sito (prove penetrometriche statiche e dinamiche, sondaggi). I dati forniti dalle relazioni, selezionate dopo un’adeguata ricerca, presso l’archivio comunale, sono stati analizzati ed elaborati, con sintetizzazione delle informazioni stratigrafico-geotecniche, e inseriti in un apposito database informatico. E’ stato possibile così giungere ad un’interpretazione sufficientemente documentata del tipo di terreno superficiale presente e quindi alla distribuzione areale dei litotipi affioranti.<br> Questa cartografia è stata integrata con indicazioni litotecniche, definendo lo spessore interessato da terreni poco consistenti, considerando come discriminante il limite di 30 kg/cmq per la resistenza di punta all’avanzamento del penetrometro statico e di 20 kg/cmq per la resistenza di punta all’avanzamento del penetrometro dinamico. Ciò ha permesso di ottenere la curva delle isobate dello strato più consistente.<br> Per la realizzazione della Carta di Zonazione Geotecnica è stato elaborato un algoritmo che prende in considerazione i dati più oggettivi disponibili, ovvero stratigrafia, resistenza alla penetrazione e coefficiente di compressibilità volumetrica. Questi tre parametri sono stati considerati con pesi differenti, privilegiando la resistenza alla penetrazione, in quanto è il dato più diretto ricavabile dalle prove penetrometriche. I punteggi ottenuti con l’algoritmo sono stati riportati per ogni punto su Arcview, in modo da ottenere la carta di Zonazione Geotecnica.<br> Infine utilizzando la teoria di Boussinesq e considerando una situazione di carico standard, correlabile a quella di un normale fabbricato di civile abitazione, è stato calcolato il cedimento per ogni singolo punto in carta. E’ stata così ottenuta la Carta dei Cedimenti.<br> La sintesi dei tematismi sopra elencati fornisce pertanto un quadro conoscitivo delle caratteristiche geotecniche della pianura, indispensabile per una corretta programmazione urbanistica del territorio.<br>
File