ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11252012-084050


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
RAVEGGI, SIMONA
URN
etd-11252012-084050
Title
Riduzione del rischio clinico e dei rischi psicosociali in U.U.O.O. di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica: elaborazione di una Scheda di Trasferimento Paziente
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE
Supervisors
relatore Prof. Possemato, Angelo
Parole chiave
  • stress lavoro correlato
  • rischi psicosociali
  • handover
  • passaggio di consegne sicuro
Data inizio appello
18/12/2012;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
18/12/2052
Riassunto analitico
Nel quadro di un processo di valutazione di tutti i rischi, i datori di lavoro sono obbligati a tutelare anche i problemi di stress da lavoro, in quanto la Legislazione ha imposto la valutazione del rischio stress lavoro correlato. La complessità del contesto sanitario conduce ad una presenza sempre maggiore di rischi psicosociali. Tali rischi presentano una ricaduta sul servizio, sulla qualità dei processi organizzativi e dell’assistenza erogata, in quanto se la persona sta male, aumenta la possibilità d’errore. Il benessere organizzativo si traduce in un aumentato senso di benessere dei pazienti (percezione del servizio ricevuto, di assistenza). Questo stress, questa esposizione emotiva, ha impatti molto più drammatici se è analizzato un settore particolarmente critico. Per quanto detto, si è deciso di andare ad analizzare e, successivamente, a intervenire, in un settore ad alta esposizione emotiva e ad alta complessità assistenziale, come le U.U.O.O. di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica. Lo scopo di questa tesi è quello di vedere se è possibile sperimentare strumenti che riducano i rischi durante il trasferimento tra due reparti. Si è proceduto a intervistare il personale infermieristico, per cercare di capire quali fossero gli ambiti di questa criticità, ma anche per valutare il grado di rischio, il livello di consapevolezza e il livello del problema percepito. Sono state raccolte opinioni e osservazioni su possibili modalità e strumenti da adottare per ridurre il rischio nell’attività lavorativa, e, tra i vari, è stato preso in considerazione quello di una scheda cartacea. È stata messa a punto una scheda di trasferimento paziente, con criteri condivisi, in modo tale che le persone in automatico sapessero quali fossero le procedure per non commettere errori. Tale strumento è stato sperimentato per vedere e misurare i miglioramenti che avrebbe prodotto.
File