ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11232017-164202


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CARPITA, LUCA
URN
etd-11232017-164202
Title
Studio sperimentale delle correlazioni tra le proprieta chiroottiche di complessi lantanidici
Struttura
CHIMICA E CHIMICA INDUSTRIALE
Corso di studi
CHIMICA
Commissione
relatore Prof. Di Bari, Lorenzo
controrelatore Prof.ssa Mennucci, Benedetta
Parole chiave
  • ECD
  • VCD
  • CPL
  • NIRCD
  • Lantanidi
Data inizio appello
13/12/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
13/12/2020
Riassunto analitico
Complessi a base di europio sono già stati largamente studiati in lavori precedenti. Sono ormai noti complessi eterobimetallici con leganti canforati con ottime proprietà come emettitori di luce circolarmente polarizzata ma scarsa resa quantica, o complessi di europio aventi leganti dichetonati achirali che danno alte rese quantiche e brillantezza (cioè il prodotto tra la resa quantica e il coefficiente di estinzione molare) ma che sono ovviamente privi di CPL. Ci è parso, dunque, interessante ampliare lo studio di tali complessi concentrandoci sull’utilizzo di altri lantanidi poco studiati in questo ambito, come il samario, il tulio e l’itterbio e analizzare le loro proprietà chiroottiche al variare della struttura del complesso. Sono stati sintetizzati vari complessi dei lantanidi menzionati precedentemente, aventi strutture del tipo Ln(L)3L*, dove L è un legante dichetonato mentre L* è un legante ancillare chirale. Di questi sono stati condotti studi sistematici sulla stabilità e sulle proprietà chiroottiche al variare del lantanide, dichetone e del legante chirale. Ci siami avvalsi di spettroscopie di dicroismo circolare elettronico nell’UV-vis (ECD), dicroismo circolare nel vicino IR (NIRCD), luminescenza circolarmente polarizzata (CPL) e dicroismo circolare vibrazionale (VCD). Quest’ultima spettroscopia è stata aggiunta poiché alcuni dei complessi sintetizzati hanno evidenziato un incremento del segnale VCD, rendendo interessante studiare l’andamento dell’effetto LIVE nella serie di complessi sintetizzati.
File