ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11202011-211307


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
CARBONE, ALESSANDRA
URN
etd-11202011-211307
Title
Il ‘libertinismo’ di Pečorin. Les liaisons dangereuses di Choderlos de Laclos nell'ambito della psicologia creativa di M. Ju. Lermontov, della sua opera e del suo comportamento culturale
Settore scientifico disciplinare
L-LIN/21
Corso di studi
SLAVISTICA
Commissione
tutor Garzonio, Stefano
commissario Marcialis, Nicoletta
commissario Dott.ssa Borisovna Pljuchanova, Marija
Parole chiave
  • M.Ju. Lermontov
  • Letteratura russa libertina
  • Letteratura francese
  • Choderlos de Laclos
Data inizio appello
15/12/2011;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Questo lavoro si articola in quattro capitoli, ed in due parti.<br>La prima parte comprende il capitolo I ed il capitolo II, che, se sfioreranno solamente l’argomento ‘Lermontov’, fungeranno altresì da necessari appoggi teorici e storico-letterari in funzione del secondo nucleo di ricerca, sviluppato nella seconda parte, e concentrato, invece, sull’analisi dell’ opera in prosa di M. Ju. Lermontov e dei suoi rapporti letterari con il romanzo di Choderlos de Laclos Les liaisons dangereuses.<br>Il primo capitolo, in un certo senso preliminare allo sviluppo del lavoro di Tesi vero e proprio, ha lo scopo di definire un genere, e si è reso necessario poichè tenta di colmare, per quanto è possibile, una sorta di lacuna in ambito ermeneutico e storico-critico riguardante una parte della letteratura in lingua russa: il quesito da cui parte la mia ricerca in questo particolare ambito è difatti il seguente: esiste o meno una prosa russa ‘libertina’, così come è esistita la prosa libertina francese, o quella inglese, circoscritte, queste ultime, fra il XVIII ed il primo XIX secolo, e di cui il romanzo di Laclos è il rappresentante più celebre ? Esiste, o, di contro, non vi è un vero e proprio filone omogeneo, ma una serie di singole opere letterarie, appartenenti ad un periodo storico ben definito (i primi decenni del XIX secolo), che, arricchendosi di riferimenti culturali e letterari stranieri (in primo luogo, francesi), per poi rielaborarli in chiave propria, possono presentare tratti prettamente ‘libertini’ nel senso normativo del termine corrente, termine stesso che, da parte sua, attraverso gli anni e gli studi, è approdato solo recentemente ad una certa stabilità semantica ? <br>Sicuramente, in ambito russo, esistono, in versi, opere ‘libertine’ in senso più lato, e non si tratta solo, per riportare qualche celebre esempio, del ciclo di opere della Barkoviana, o della Gavriliada di Puškin, o degli Junkerskije poemy di Lermontov dal lessico e dall’argomento scabroso, ma vi sono anche, come vedremo, alcune insospettabili opere più moderne, in prosa , che riferendosi ai più celebri esempi di raffinato libertinismo letterario di derivazione occidentale, risultano ancorate ad esso da solide basi filosofiche e teoriche. <br>Ovviamente, non sarà questa la sede individuare tali opere una ad una, (ci limiteremo, nel II capitolo, a fornire degli esempi da A. S. Puškin, secondo gli studi più recenti sull’argomento, e a proporre nella seconda parte della tesi un’analisi nuova di alcune opere di M. Ju. Lermontov in questo senso) il loro studio richiederebbe troppo tempo, e rischierebbe di portare fuori tema un lavoro che già si basa, nella prima parte, su un doppio binario: da un lato la disamina del ‘fenomeno’ letterario e critico della letteratura libertina in Russia, attraverso un excursus ed un breve consuntivo di cosa intenda, da una lato, la critica letteraria mondiale più autorevole con tale definizione di genere, e, dall’altro, la critica letteraria russa, di fronte all’analisi di alcune opere da essa definite ‘nepristojnyje’ o ‘obcesnnyje’, dall’altra lo studio, totalmente nuovo, basato su fonti storiche, letterarie e su alcuni materiali d’archivio, della ricezione del romanzo Les liaisons dangereuses di Choderlos de Laclos in terra russa, attraverso lo studio preliminare della prima traduzione delle Liaisons nella lingua di Puškin, e della sua peculiare storia.<br>La seconda parte della tesi, che sarà preceduta a sua volta da una introduzione, riguarderà l’ultima parte del lavoro di ricerca (capitoli III e IV): lo studio macro e microtestuale dell’opera di M. Ju. Lermontov in relazione al genere letterario libertino in prosa, e, in particolare, al romanzo di Laclos, anche attraverso uno studio della memorialistica e della produzione letteraria ‘satellite’ che ebbe per argomento il ‘personaggio’ M. Ju. Lermontov e la formazione di una sua biografia letteraria ‘mitizzata’, che lo volle cristallizzare nella figura del ‘seduttore’.<br>
File