ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11192019-090624


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PROFILI, CLAUDIA
URN
etd-11192019-090624
Title
La successione necessaria e la ricomposizione familiare. Problemi e prospettive
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof.ssa Favilli, Chiara
Parole chiave
  • successione necessaria
  • legittimari
  • nuove famiglie
Data inizio appello
09/12/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Il presente elaborato affronta il tema della successione necessaria alla luce delle "nuove" esperienze familiari, partendo dallo studio delle sue origini, rinvenibili nell'epoca romana durante la quale lo scopo di questo tipo di successione era quello di mantenere il patrimonio ereditario all’interno della stessa famiglia per evitare una frammentazione della ricchezza. Oggi, a seguito dell'influenza del Code Napolèon e delle codificazioni preunitarie, l'obiettivo delle norme che riguardano la successione necessaria mira principalmente alla tutela dei componenti della famiglia del de cuius: i c.d. legittimari.
Le norme che li riguardano, però, non sembrano più rispondere alle esigenze familiari e sociali attuali: sono affrontati i problemi sollevati dalla rigidità della successione necessaria e i percorsi escogitati per eluderla, mediante il ricorso a sistemi di trasmissione della ricchezza alternativi al testamento.
Pur riconoscendo i suoi pregi, si osservano i motivi per cui, ormai, questo complesso di norme non possa più essere considerato corrispondente alle necessità di oggi, almeno nella sua forma attuale.
La successione necessaria presenta troppi punti deboli per essere immune da un progetto di riforma sostenuto dalla maggior parte della dottrina. La società è mutata, sono cambiati i suoi individui e le esigenze a cui il diritto deve rispondere. Il legislatore non può ignorare come la famiglia unita, paradigma del Codice Civile sia in crisi e ormai affiancata da numerose altre famiglie, “nuove”, nei confronti delle quali, il diritto successorio si rivela inadatto e anacronistico.
File