ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11192015-160512


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
BARBARITO, MARIANGELA
URN
etd-11192015-160512
Title
Algeria e Tunisia: due eccezioni agli antipodi.  Uno studio comparato sull'evoluzione dei sistemi politico-istituzionali e costituzionali all'interno della regione geopolitica euro-mediterranea.
Settore scientifico disciplinare
SPS/13
Corso di studi
SCIENZE POLITICHE E SOCIALI
Commissione
tutor Prof. Vernassa, Maurizio
Parole chiave
  • Algeria
  • Tunisia
  • Primavere Arabe
  • Politica Euro-Mediterranea
  • Mediterraneo
Data inizio appello
23/11/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro di ricerca si pone l’obiettivo di comprendere avvenimenti così complessi, quali le cosiddette primavere arabe che hanno sconvolto la regione geopolitica euro-mediterranea, a partire dal dicembre 2010, cercando di rintracciarvi una chiave di lettura attuale.<br>Nel caso specifico, il lavoro indaga quelle che potremmo definire due &#34;eccezioni agli antipodi&#34;: da un lato la Tunisia, l’unico Paese dell’area ad aver intrapreso una reale transizione democratica, pur tra numerose luci e ombre; dall&#39;altro l&#39;Algeria, la quale ha invece dato “prove di resistenza” allo &#34;tsumani geopolitico&#34; degli ultimi anni, mantenendo sostanzialmente inalterata l&#39;impalcatura istituzionale e costituzionale precedente.<br>Il lavoro si divide così in due parti, ciascuna delle quali presenta all&#39;interno due capitoli. Nella prima parte si analizza il percorso politico-istituzionale e costituzionale intrapreso dai due Paesi all&#39;indomani dell&#39;indipendenza, focalizzando l&#39;attenzione sulla graduale costruzione dei &#34;regimi ibridi&#34;. All&#39;excursus storico segue l&#39;analisi degli avvenimenti recenti, quali l&#39;esplosione delle rivolte e/o rivoluzioni, nonché delle diverse traiettorie intraprese dai due ordinamenti esaminati. Un&#39;attenzione particolare viene dedicata al processo costituente tunisino e all&#39;analisi della nuova Carta, approvata nel Gennaio 2014. La seconda parte mira invece ad analizzare le linee evolutive della politica euro-mediterranea, con particolare attenzione al percorso di Tunisia ed Algeria, che hanno registrato un rapporto diverso con l&#39;UE. Partendo dalla ricostruzione storica e dai principali documenti della politica euro-mediterranea, si è cercato in tal modo di porre in evidenza gli indirizzi intrapresi dalla stessa politica euro-mediterranea rispetto agli avvenimenti del 2010-11.<br>
File