ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-11172021-170809


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
SANTINI, VERONICA
URN
etd-11172021-170809
Thesis title
Esercizio fisico: un "farmaco" alla portata di tutti nella Riabilitazione Cardio Oncologica. Modello di prescrizione nelle donne cancer survivors per Tumore al seno
Department
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Course of study
MEDICINA DELLO SPORT E DELL'ESERCIZIO FISICO
Supervisors
relatore Prof.ssa Di Stefano, Rossella
Keywords
  • esercizio fisico
  • riabilitazione cardio oncologica
  • cardiotossicità
  • malattie cardiovascolari
  • cancro
Graduation session start date
30/12/2021
Availability
Full
Summary
Il cancro e le malattie cardiovascolari sono ad oggi le principali cause di mortalità e morbidità a livello globale. Queste patologie, oltre a condividere numerosi fattori di rischio, sono strettamente correlate tra loro. A questo proposito si parla di “relazione bidirezionale”, espressione del processo per cui le patologie cardiovascolari incrementano il rischio di sviluppare il cancro e vice versa. Alla base di questa stretta relazione sono state dimostrate vie biologiche e biochimiche.
In questo nuovo scenario di sovrapposizione, l'attività fisica e l'esercizio rappresentano comportamenti protettivi sia contro le patologie cardiovascolari che contro il cancro. Molti studi osservazionali collegano l’aumento dell'attività fisica a una riduzione dello sviluppo o della progressione del cancro, nonché a una riduzione del rischio di malattie cardiovascolari, causa di morte a lungo termine non trascurabile per i cancer survivors. Questa espressione è stata coniata ed utilizzata per la prima volta da un pediatra, Fitzhugh Mullan, cui fu diagnosticato un tumore al polmone nel 1975. Il concetto di 'sopravvivenza al cancro' fu descritto come 'periodo della vita', che andava da una fase di sopravvivenza acuta a una fase di sopravvivenza allargata. Con la decisione di utilizzare il termine survivor egli intendeva spostare l’attenzione sui bisogni assistenziali dopo il trattamento antitumorale primario, sugli effetti tardivi lamentati dai soggetti che hanno ricevuto un trattamento per una patologia neoplastica e sul relativo trattamento.
L'esercizio fisico è uno strumento efficace per migliorare la resistenza cardio-respiratoria, la qualità della vita, il benessere psicologico, ridurre la fatica, l'ansia e la depressione; infine risulta in grado di contrastare gli effetti della terapia oncologica. È noto come l’efficacia dell’esercizio fisico sia dimostrata nelle varie fasi del cancer continum, ovvero alla diagnosi, alla terapia (sia essa chirurgica che chemio o radioterapia) alla fase post operatoria fino alla, auspicabile, lunga sopravvivenza. Quest’ultima fase è quella in cui solitamente si colloca la Riabilitazione cardio-Oncologica (RCO).
Oltre al training, il supporto nutrizionale (controllo del peso) e psicologico sono interventi fondamentali della RCO. La Riabilitazione Cardio-Oncologica è un intervento multidisciplinare basato sull'esercizio fisico volto a migliorare la cura e la prognosi del paziente con cancro.
File