logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-11172020-163446


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PERI, FRANCESCO
URN
etd-11172020-163446
Thesis title
L'EMERGENZA COVID-19 E LE SUE RIPERCUSSIONI NORMATIVE E SOCIALI IN SPAGNA E REGNO UNITO
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Sperti, Angioletta
Keywords
  • parlamento
  • costituzione
  • coronavirus
  • spagna
  • lockdown
  • regno unito
Graduation session start date
09/12/2020
Availability
Withheld
Release date
09/12/2090
Summary
Il presente elaborato tratta dell’emergenza Coronavirus e delle sue ripercussioni a livello normativo in due realtà europee differenti, Spagna e Regno Unito, concentrandomi soprattutto sulla prima fase di risposta all’emergenza nel periodo Marzo-Giugno 2020.
Partendo dalla Spagna vedremo insieme come l’emergenza Covid-19 abbia influito a livello costituzionale sulla restrizione di libertà fondamentali, soprattutto la libera circolazione delle persone, la libertà di riunione e associazione e la libera iniziativa economica. Successivamente concentrerò la mia attenzione sul discorso del voto telematico (il c.d voto no presencial) e di come l’emergenza sanitaria abbia favorito in Spagna l’utilizzo di questa modalità a distanza nelle discussioni del Parlamento e la sua implementazione nei lavori parlamentari. Mi occuperò poi della decretazione, cosi come garantito della costituzione spagnola, dell’estado del alarma; strumento previsto all’art 116 della Costituzione Spagnola, utilizzato ben poche volte nella storia ma che ha permesso di affrontare la prima fase emergenziale, in quanto utilizzato dal governo nei casi di grave alterazione della normalità. Nel mio studio andrò a vedere alcuni dei rari precedenti di utilizzo di questo strumento costituzionale, come può essere dichiarato, l’iter parlamentare che permette di applicarlo e di prorogarlo in caso di perdurare della situazione emergenziale e le sue ripercussioni sulla quotidianità e sui diritti personali.
Passando poi al Regno Unito vedremo la confusione che si è generata nell’ambito governativo nel primo momento di risposta alla situazione emergenziale venutasi a creare. Successivamente vedremo i primi approcci normativi utilizzati per contenere il diffondersi dell’epidemia e le prime restrizioni sulle libertà fondamentali. Nel mio studio farò poi un focus sul Coronavirus Act 2020, una legge di emergenza del Parlamento britannico che concede al Governo e alla polizia poteri straordinari mai utilizzati in tempo di pace. Vedremo poi le critiche presentate alla legge da parte delle opposizioni in quanto la legge fornisce al governo poteri straordinari ritenuti eccessivi, ed anche il meccanismo di formazione e promulgazione della legge stessa, che segue la particolare procedura della fast-track legislation, ovvero di una procedura di emergenza che deve svolgersi nel rispetto di alcuni principi costituzionali. Vedremo in particolar modo ciò che questa procedura straordinaria comporta, alcuni dei suoi precedenti normativi più importanti e ci soffermeremo sul fragile equilibrio dei rapporti governo-parlamento in relazione ai poteri garantiti all’uno e all’altro durante l’emergenza sanitaria. Successivamente nel mio studio analizzerò come l’emergenza abbia anche inciso sui lavori parlamentari, con l’utilizzo anche in Regno Unito come in Spagna di strumenti di discussione parlamentare a distanza, e mi soffermerò nell’ultima parte del mio studio sull’ambiguità e confusione che si è venuta a creare per il cittadino inglese nell’intricato vortice e mescolanza di regolamenti, leggi e indicazioni governative nelle guide pubblicate online, con estrema difficoltà nel valutare cosa fosse vietato e cosa invece realmente consentito. Infine farò un breve aggiornamento sulla situazione odierna nel Regno Unito, alle prese attualmente con un secondo lockdown totale.
Concluderò lo studio con un breve e rapido confronto delle due realtà trattate, in cosa si avvicinano e in cosa si differenziano, con brevi considerazioni personali su cosa ha funzionato e cosa meno, e su come si poteva intervenire altrimenti dal punto di vista normativo e per quanto riguarda la limitazione delle libertà personali.
File