ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11132017-131103


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
LUPI, DONATELLA
URN
etd-11132017-131103
Title
Edilizia sociale smart. Rigenerazione urbana del quartiere della Pieve alla Spezia.
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
relatore Prof. Cutini, Valerio
relatore Prof. Leandri, Pietro
relatore Dott. Santucci, Alessandro
Parole chiave
  • rigenerazione urbana
  • edilizia sociale
Data inizio appello
07/12/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
07/12/2087
Riassunto analitico
Analizzando i vari quartieri di edilizia residenziale pubblica presenti nella provincia della Spezia, l’attenzione è ricaduta sulla Pieve, una zona caratterizzata da evidenti problemi di degrado e di viabilità che la rendono di fatto scollegata dal resto della città.<br>Lo scopo della tesi è quindi quello di ottimizzare la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, grazie alla costruzione di un Sistema Informativo Territoriale e di migliorare la fruibilità del quartiere, introducendo nuove funzioni e una nuova strada di collegamento con il centro cittadino.<br>Il lavoro è stato svolto in due fasi principali: quella di costruzione del SIT e quella di rigenerazione urbana del quartiere.<br>Nella fase di costruzione del Sistema Informativo Territoriale, partendo da un vasto lavoro di ricerca negli archivi di Arte La Spezia, società che gestisce i fabbricati situati alla Pieve, delle informazioni riguardanti gli alloggi, unitamente alla conoscenza delle criticità organizzative da risolvere, è stato elaborato un database gestionale che consente di avere a disposizione dati georeferenziati facilmente fruibili e aggiornabili in qualsiasi momento da parte dei tecnici, garantendo alti standard di efficienza nella gestione degli alloggi.<br>Per evidenziare ulteriormente le potenzialità di questo strumento è stato ipotizzato un caso di studio relativo alla sostituzione delle caldaie vetuste presenti all’interno degli alloggi, per garantire la massima sicurezza degli utenti e sottolineare come il Sistema Informativo Territoriale possa essere estremamente utile per la pianificazione degli interventi di manutenzione.<br> Il lavoro si è poi concentrato sul progetto di rigenerazione urbana del quartiere: partendo dai problemi di degrado emersi durante la costruzione del Sistema informativo Territoriale e dopo un’attenta analisi del luogo, in cui sono state evidenziate le risorse e le criticità della zona, sono stati definiti gli obiettivi progettuali. Per sopperire all’attuale mancanza di spazi di aggregazione e di servizi sono stati inseriti all’interno del progetto un bar, un centro polifunzionale, una ludoteca, due esercizi commerciali, una piazza e uno spazio dedicato alla pubblica assistenza. Per quanto riguarda le aree verdi, invece, si è deciso di mantenere un’ampia zona dedicata a questo scopo caratterizzata da diverse funzioni: playground, orti urbani, dog park, area relax e sport park.<br>Infine, per risolvere i problemi di viabilità della zona e consentirne il rilancio, è stata progettata una nuova strada di collegamento con il centro cittadino dotata di aree wellness attrezzate, in modo che possa essere percepita dagli abitanti come un prolungamento del quartiere e possa essere sfruttata per l’allenamento all’aria aperta.
File