ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11112013-212149


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
SCATENI, MARIA
URN
etd-11112013-212149
Title
L'effetto del Robenacoxib sulla concentrazione della proteina C-reattiva nel liquido sinoviale di cani affetti da osteoartrite
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof. Melanie, Pierre
correlatore Dott.ssa Sbrana, Silvia
Parole chiave
  • Osteoartrite
  • Rottura del legamento crociato anteriore
  • Proteina C-reattiva
  • Liquido sinoviale
  • Robenacoxib
Data inizio appello
29/11/2013;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Robenacoxib è un nuovo farmaco anti-infiammatorio non steroideo, selettivo nei confronti delle COX-2, e grazie alla sua natura acida è considerato selettivo per il tessuto articolare e viene impiegato nel dolore e nell’infiammazione articolare nei soggetti affetti da osteoartrite. <br>Protocollo di studio: Nello studio sono stati utilizzati 34 cani affetti da osteoartrite secondaria a rottura del legamento crociato anteriore. Sono stati registrati i punteggi attribuiti alla zoppia, alle alterazioni radiografiche, all’esame citologico del liquido sinoviale, alla concentrazione della proteina C-reattiva nel siero e nel liquido sinoviale e al body score condition, per ogni cane. Questi dati sono stati registrati durante una prima visita clinica e durante una seconda visita clinica, effettuata a 28 giorni di distanza rispetto alla precedente. Durante il mese intercorso tra le due visite i cani sono stati trattati con Robenacoxib alla dose di 1 mg/kg una volta al giorno.<br>Scopo dello studio: trovare un marker precoce e specifico di osteoartrite che dia una valutazione dell’efficacia dei trattamenti utilizzati per contrastarla.<br>Risultati: E’ stata notata una significativa diminuzione del punteggio attribuito alla zoppia tra le due visite effettuate. Non sono state rilevate differenze tra la concentrazione della proteina C-reattiva nel siero prima e dopo il trattamento con Robenacoxib. E’ stata, invece, evidenziata una significativa diminuzione della concentrazione della proteina C-reattiva nel liquido sinoviale dopo il trattamento. Non sono state evidenziate correlazioni tra la concentrazione della proteina C-reattiva nel siero e nel liquido sinoviale.<br>Conclusioni: Robenacoxib si è rivelato utile nel trattamento della zoppia, diminuendo la sintomatologia dolorifica, causata da osteoartrite del ginocchio. Il farmaco ha determinato la riduzione della concentrazione della proteina C-reattiva nel liquido sinoviale proveniente dall’articolazione patologica. Sembra che Robenacoxib diminuisca l’infiammazione articolare, da quanto valutato tramite la differenza di concentrazione della proteina C-reattiva nel liquido sinoviale prima e dopo il trattamento, e sia selettivo per il tessuto articolare.<br>Robenacoxib is a novel non steroidal anti-inflammatory drug, selective inhibitor of COX-2, because of its acidic nature is regarded as being tissue-selective and it is used for the treatment of articular pain and inflammation .<br>Study protocol: Thirty four dogs with stifle osteoarthritis secondary to failure of the cranial cruciate ligament were recruited into this study. Lameness, radiographic features, synovial fluid cytology, C-reactive protein concentrations in serum and synovial fluid and body condition score were assessed for all dogs. These parameters are recorded at a first examination and a second examination, 28 days after the first examination. During this period the dogs are treated with Robenacoxib at a dose of 1 mg/kg SID.<br>Aim of the study: We want to discover an early and specific marker of osteoarthritis, which can predict the response to anti-inflammatory treatment. <br>Results: There was a significant reduction in the lameness score between pre- and post-treatment assessments. There was no difference between pre- and post-treatment serum C-reactive protein levels, although synovial fluid levels were significantly reduced in the post-treatment. There was no correlation between C-reactive protein concentrations in serum and matched synovial fluid samples.<br>Conclusions: Robenacoxib proved effective in reducing lameness, reducing articular pain, in dogs with osteoarthritis of the stifle joint. The drug also reduced levels of C-reactive protein in the synovial fluid taken from the affected stifle joint. Robenacoxib appears to reduce articular inflammation as assessed by pre- and post-treatment synovial fluid C-reactive protein concentration, which supports the concept that Robenacoxib is a tissue-selective.<br>Key words: <br>Osteoarthritis, Cranial cruciate ligament rupture, C-reactive protein, Synovial fluid, Robenacoxib<br><br>
File