ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11072006-001952


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
Casciari, Federico
email address
casciari.federico@gmail.com
URN
etd-11072006-001952
Title
Scenari finanziari e portafogli ottimi dell'investitore:un'analisi attraverso il modello di Black e Litterman
Struttura
ECONOMIA
Corso di studi
FINANZA AZIENDALE E MERCATI FINANZIARI
Commissione
Relatore Prof.ssa Ruiz, Maria Laura
Parole chiave
  • He
  • simulazione
  • Bayes
  • reverse optimization
  • djstoxx600
  • rendimenti di equilibrio
  • dj stoxx 600
  • Black e Litterman
  • Litterman
  • Black
  • Black and Litterman
  • view distribution
  • prior equilibrium distribution
  • equilibrium approach
  • structural breaks
  • new combined return equilibrium
  • Bayesian proof
  • Bayesian Approach
  • blending
  • view
  • problemi di applicabilità
  • livello di confidenza
Data inizio appello
23/11/2006;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Fra i vari modelli di Portfolio Selection utilizzati dagli agenti decisionali, quello proposto da Black e Litterman nel 1992 assume oramai ovunque una notevole rilevanza, sia teorica che pratica. Alla luce dei limiti applicativi degli approcci tradizionali, primo fra tutti Markowitz, le possibilità che Black e Litterman offrono sono particolarmente gradite ed utilizzate dagli operatori finanziari: essi infatti desiderano sempre di più investire in portafogli quanto più vicini possibile ai benchmark di mercato, eccezion fatta per quei settori sui quali hanno aspettative proprie e personali. Il grosso vantaggio del modello di Black e Litterman è proprio quello di permettere agli agenti decisionali di formulare aspettative consistenti con i tradizionali meccanismi di ottimizzazione soltanto su quegli assets ove ne hanno, lasciando la composizione degli altri all&#39;equilibrio del mercato. <br>Questo lavoro è organizzato in maniera da rpesentare il modello in maniera completa ed esaustiva, dapprima nei suoi aspetti teorici e matematici, e poi attraverso una simulazione pratica effettuata sui dati settoriali del Dj stoxx 600 e della durata temporale di oltre un anno e mezzo. <br>Lo scopo è in definitiva quello di capire come funziona il modello di Black e Litterman, in quali periodi storici le sue performances sono esaltate ed in quali altri sono invece mortificate, secondo quali schemi si adatta alle aspettative espresse di volta in volta dal soggetto decisore, ed infine quale è la sua reale utilità anche al di fuori di ambienti particolarmente attenti ai meccanismi del mercato (basti pensare alla banca d’affari GOLDMAN SACHS, “luogo di nascita” del modello).<br>
File