ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11072005-084837


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Puccini, Filippo
email address
pippopuccini@yahoo.it
URN
etd-11072005-084837
Title
Sintesi e reattivit¨¤ di derivati ¦Ç6-arenici di Cromo(0) e Molibdeno(0)
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
CHIMICA
Commissione
relatore Pampaloni, Guido
Parole chiave
  • complessi arenici
  • cromo
  • molibdeno
  • fulveni
Data inizio appello
23/11/2005;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
23/11/2045
Riassunto analitico
La sintesi del derivato Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2 ¨¨ stata affrontata con un metodo di preparazione derivato dalla tradizionale sintesi di Fischer-Hafner e gi¨¤ utilizzato in passato per sintetizzare altri derivati bis-¦Ç6-arenici, quali il Cr(¦Ç6-CH3C6H5)2 o il V(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2. Tale metodo di sintesi, detto ¡°one pot¡±, prevede due stadi: il primo ¨¨ la reazione di CrCl3 con Al ed AlCl4 in presenza di un eccesso di legante; il secondo prevede la riduzione con alluminio della specie cationica [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2]+, precedentemente formatasi, a seguito di un cambiamento di polarit¨¤ del mezzo di reazione, per ottenere il complesso neutro. Il prodotto ¨¨ ottenuto con ca. il 60% di resa.<br><br>Tale metodo di preparazione ¨¨ stato applicato anche alla sintesi del Mo(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2, ottenuto per¨° con rese inferiori (ca. 30%).<br><br>Sono state studiate reazioni di Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2 con derivati fulvenici sostituiti con gruppi elettron attrattori, ottenendo composti di formula generale [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2][L] con - secondo lo schema seguente: <br><br>Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2 -H2, LH [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2]L<br><br>LH = penta(carbometossi)ciclopentadiene 1-benzoil-6-idrossi-6-fenil fulvene 1-benzoil-3-nitro-6-idrossi-6-fenilfulvene <br><br>Nel caso del [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2][Pcmcp] ¨¨ stato possibile crescere cristalli adatti ad uno studio di diffrazione di raggi X. Tale studio ha mostrato che il catione ¨¨ presente nella cella elementare in quattro diverse conformazioni che differiscono fra loro per la rotazione reciproca degli anelli aromatici.<br><br>Per reazione di Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2 con alogenuri di metalli all¡¯inizio della serie di transizione si ottengono derivati bimetallici secondo la reazione seguente:<br><br>Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2+MClx + nL ¡ú [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2][M¡¯ClxLn]<br>MClx = TiCl4, VCl4, HfCl4 L = THF n = 2<br>MClx = NbCl5, TaCl5 L = CH3CN n = 1<br> <br>Per reazione di Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2 con CPh3X si producono gli alogenuri di formula [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2]X che sono stati usati come prodotto di partenza per una sintesi alternativa dei composti [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2][M¡¯ClxLn] (vedi schema).<br><br>[Cr(¦Ç6-1,3,5(CH3)3C6H3)2]Cl + MCl3(THF)3 ¡ú [Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)C6H3)2][MCl4(THF)2] + THF<br>M = Ti,V <br><br>[Cr(¦Ç6-1,3,5(CH3)3C6H3)2]Cl + NbCl4(THF)2 +CH3CN ¡ú<br>¡ú[Cr(¦Ç6-1,3,5-(CH3)C6H3)2][NbCl5(CH3CN)]+2THF<br><br>Alcune di queste reazioni sono state ripetute utilizzando il composto di molibdeno(0) Mo(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2, come riportato nello schema seguente. <br><br>Mo(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2 + TiCl4(THF)2 ¡ú [Mo(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2][TiCl4(THF)2]<br><br>Mo(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2 + PcmcpH -H2 [Mo(¦Ç6-1,3,5-(CH3)3C6H3)2][Pcmcp]<br>
File