ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-11032023-181706


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
TONARELLI, MARIKA
URN
etd-11032023-181706
Thesis title
SORVEGLIANZA DI CEPPI BATTERICI PRODUTTORI DI CARBAPENEMASI NEI PRESIDI OSPEDALIERI ASL5-SPEZZINO
Department
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Course of study
MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA (non medici)
Supervisors
relatore Prof.ssa Rindi, Laura
Keywords
  • CPE
  • surveillance
  • screening
  • Enterobacteriaceae
  • carbapenemasi
  • farmaco-resistenza
  • sorveglianza
  • drug-resistance
  • carbapenemases
Graduation session start date
24/11/2023
Availability
Full
Summary
La diffusione di batteri multi-resistenti (MDR) appartenenti alla famiglia delle Enterobacteriaceae rappresenta una minaccia alla salute pubblica per il fatto che si tratta spesso di specie che colonizzano la normale flora microbica umana ma sono anche in grado di causare infezioni, generalmente nel setting assistenziale e di sviluppare resistenza anche a farmaci di “ultima linea” come i carbapenemi. La resistenza ai carbapenemi è dovuta principalmente alla capacità di produrre carbapenemasi, enzimi in grado di inattivare la funzionalità della molecola.
La ASL5-Liguria ha sviluppato un programma di sorveglianza attiva per lo screening dei pazienti colonizzati da Enterobacteriaceae produttrici di carbapenemasi (CPE) che si avvale di un flusso di lavoro multi-step. Nell’anno 2023, da gennaio a settembre, sono stati rilevati 109 casi positivi per CPE su un totale di 8963 tamponi di sorveglianza. La maggior parte dei campioni è risultata positiva per Klebsiella pneumoniae carbapenemasi (KPC). Tuttavia, il dato allarmante è risultato l’incremento dei ceppi positivi per New Delhi metallo-β-lattamasi (NDM) rispetto al biennio precedente. I risultati degli antibiogrammi condotti sui ceppi NDM selezionati hanno riportato elevate percentuali di resistenza a quasi tutte le classi di antibiotici testate; maggiore variabilità hanno mostrato i ceppi KPC e Verona integron-encoded metallo-β-lattamasi (VIM).
Il reparto in ASL che ha riportato il maggior numero di casi positivi è risultato la medicina/multispecialistica e, esternamente ai presidi ospedalieri di ASL5, una clinica di lungo-degenza e riabilitazione afferente alla ASL.
La sorveglianza attiva dei pazienti colonizzati è una delle strategie da adottare per il contenimento della diffusione di queste specie batteriche assieme alla sorveglianza dei pazienti infetti, alle pratiche assistenziali preventive e precauzionali, alla formazione del personale e all’antimicrobial stewardship per l’uso appropriato dei farmaci antimicrobici.
The spread of multi-drug resistant (MDR) bacteria belonging to Enterobacteriaceae represents a threat to public health because they often colonize the normal human microbial flora and are also cause of infections, generally in the healthcare context and they develop resistance even to "last line" drugs such as carbapenems. Resistance to carbapenems is mainly due to production of carbapenemases, enzymes capable of inactivating the functionality of the molecule.
ASL5-Liguria has developed an active surveillance program for the screening of patients colonized by carbapenemase-producing Enterobacteriaceae (CPE) which uses a multi-step workflow. In the year 2023, from January to September, 109 positive cases for CPE were detected out of a total of 8963 surveillance swabs. Most samples tested positive for Klebsiella pneumoniae carbapenemase (KPC). However, the alarming fact was the increase in New Delhi metallo-β-lactamase (NDM)-positive strains compared to the previous two years. The results of the antibiograms, conducted on selected NDM strains, reported high resistance rates to almost all classes of antibiotics tested; the KPC and Verona integron-encoded metallo-β-lactamase (VIM) strains showed greater variability.
In ASL5, department of medicine and multispecialist medicine reported the highest number of positive cases and, outside the ASL5 hospital facilities, a long-term care and rehabilitation clinic belonging to the ASL.
The active surveillance of colonized patients is one of the strategies to contain the spread of these bacterial species together with the surveillance of infected patients, preventive and precautionary care practices, staff training and antimicrobial stewardship for the appropriate use of the antimicrobial drugs.
File