ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11032014-102943


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
IODICE, VIRGINIA
URN
etd-11032014-102943
Title
Piombino: tra fabbrica e natura. Proposta del nuovo centro commerciale Coop e sistemazione dell'ex tracciato ferroviario
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
relatore Dott. Santini, Luisa
relatore Prof. Taddei, Domenico
relatore Prof.ssa Calvani, Caterina
Parole chiave
  • Coop
  • ex ferrovia
  • centro commerciale
Data inizio appello
27/11/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La tesi prende in esame due aree di trasformazione contigue presenti nel nuovo Regolamento Urbanistico del comune di Piombino in provincia di Livorno.<br>Nella prima parte si va ad analizzare quello che è il territorio nel quale si vanno a collocare gli interventi, sia dal punto di vista dello stato attuale sia per quanto riguarda le previsione urbanistiche più significative che riguardano l’area.<br>Si procede quindi con l’analisi nel dettaglio delle aree di trasformazione.<br>Per quanto riguarda l’aspetto urbanistico si va definire l’assetto del nuovo parco urbano che andrà a sorgere in luogo dell’ ex tracciato ferroviario della stazione di testa di Piombino andandovi a collocare dei percorsi ciclabili e pedonali protetti che collegano l’area pedonale del centro storico al nuovo complesso commerciale che sorgerà nell’area limitrofa alla ferrovia. Tali percorsi si andranno a collocare in un’area totalmente dedicata alla comunità con l’inserimento di aree a verde attrezzato, un’area ristoro con chiosco, aree gioco per bambini, un’area protetta per cani e un’area dedicata ad ospitare mercatini settimanali e periodici. <br>L’area limitrofa al futuro parco urbano, caratterizzata ad oggi da un forte stato di degrado sia fisico dei fabbricati che sociale, andrà invece ad ospitare il nuovo centro commerciale della Coop. La seconda parte della tesi tratta infatti della progettazione architettonica e funzionale del nuovo complesso commerciale, proponendo un’architettura che rispecchi la realtà del territorio diviso tra la presenza imponente della fabbrica e la realtà naturale del promontorio. Il complesso vedrà la presenza di numerose attività che andranno ad attirare la comunità verso queste aree ad oggi dimenticate, e quindi degradate, a stretto contatto con lo stabilimento industriale e il centro storico.<br>
File