logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-11022023-183706


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
COLABELLA, CLAUDIA
URN
etd-11022023-183706
Thesis title
SVILUPPO ED ANALISI DELL’EFFICACIA PROTETTIVA DI UN PROTOTIPO VACCINALE A VIRUS-LIKE PARTICLES CONTRO LA SINDROME DELLA LEPRE BRUNA EUROPEA
Department
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Course of study
MICROBIOLOGIA E VIROLOGIA (non medici)
Supervisors
relatore Prof. Pistello, Mauro
Keywords
  • Virus-Like Particles
  • VP60
  • Sindrome della Lepre Bruna Europea
Graduation session start date
24/11/2023
Availability
Withheld
Release date
24/11/2093
Summary
La Sindrome della Lepre Bruna Europea (EBHS) appartiene al complesso delle malattie emorragiche virali dei lagomorfi. È una malattia altamente contagiosa ad elevata mortalità causata da un virus a RNA ss/+ appartenente alla famiglia Caliciviridae, genere Lagovirus. Attualmente, la profilassi vaccinale prevede la somministrazione di un vaccino inattivato a base di antigene virale. Vista l’impossibilità di poter coltivare il virus in vitro ed essendo il virus presente ad alto titolo solo nel fegato degli animali deceduti per EBHS, la disponibilità del vaccino prodotto come stabulogeno è vincolata esclusivamente alla quantità di fegati infetti conferiti presso i laboratori degli II.ZZ.SS. In questo contesto, l’obiettivo di questa tesi è stato quello di valutare l’efficacia protettiva di un prototipo vaccinale a Virus-Like Particles specifico per EBHS sulla specie di elezione sottoposta ad infezione sperimentale con EBHSV. Per le lepri del gruppo di controllo è stata osservata una mortalità del 60% in accordo con i dati epidemiologici. Le lepri immunizzate con 100 µg di VLPs sono sopravvissute al challenge. Ulteriore obiettivo della tesi è stato quello di ottimizzare il processo produttivo del prototipo a VLPs al fine di ridurre il rapporto costo/produzione e di rendere concorrenziale il prodotto finito. L’individuazione delle migliori condizioni di espressione, purificazione, auto-assemblaggio e linea cellulare ha permesso di migliorare ed ottimizzare l’iter produttivo in previsione di un suo impiego in un processo produttivo su larga scala. Ad oggi, i risultati ottenuti indicano chiaramente che tale presidio immunizzate può rappresentare una valida alternativa all’impiego del vaccino stabulogeno.
File