ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11022019-120733


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
BARONTI, WALTER
URN
etd-11022019-120733
Title
Il trapianto di pancreas isolato nel diabete mellito di tipo 1: effetti a lungo termine.
Struttura
MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
Corso di studi
ENDOCRINOLOGIA E MALATTIE DEL METABOLISMO
Supervisors
relatore Prof. Marchetti, Piero
Parole chiave
  • follow up
  • trapianto
  • diabete mellito
  • pancreas
  • insulino indipendenza
  • insufficienza renale
  • sopravvivenza
Data inizio appello
19/11/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
19/11/2089
Riassunto analitico
Il trapianto isolato di pancreas (PTA) ripristina la normoglicemia attraverso il reintegro della massa e della funzione β-cellulare in pazienti (pz) con diabete mellito tipo 1 (T1DM). La sicurezza e l'efficacia a lungo termine di tale procedura sono ancora oggetto di discussione. Nel presente studio sono stati studiati 66 pz consecutivi, con le seguenti caratteristiche cliniche al momento del trapianto: età, 38,1 ± 8,2 anni; 30 M e 36 F; BMI: 23,6 ± 2,9 kg/m2; durata del diabete, 23,9 ± 9,1 anni; HbA1c, 77 ± 6 mmol/mol; eGFR, 87.0 ± 22.5 ml/min/1.73m2. Il PTA è stato eseguito con drenaggio enterico - portale o sistemico rispettivamente nel 76 e nel 24% dei casi. La fase di induzione antirigetto includeva basiliximab nel 72,7% dei casi o ATG nel restante 27,3%. Tacrolimus, micofenolato mofetile, sono stati utilizzati nella fase di mantenimento. A 10 anni dal trapianto, la sopravvivenza del pz era del 92,4% e l’insulino-indipendenza era del 60,4%. La funzione del graft a lungo termine è stata associata alla normale glicemia a digiuno (93,5 ± 16,6 mg / dl), HbA1c (5,5 ± 0,5%) e C-peptide (3,0 ± 1,8 ng/ml). Durante il follow-up, 6 pz hanno sviluppato una malattia renale di stadio 4 (2 pazienti) e di stadio 5 (dialisi o trapianto - 4 pazienti). Nei restanti pz con PTA funzionante, il tasso annuale di declino dell' eGFR era di 2,29 ± 2,69 ml/min/1,73 m2, che era simile a quello (2,5 ± 1,8 ml/min/1,73 m2) di 7 pz che avevano avuto la perdita del graft nelle prime settimane dopo il trapianto e successivamente interrotto qualsiasi terapia immunosoppressiva. I risultati a lungo termine di questo studio monocentrico indicano che il trapianto di pancreas isolato possa essere un'opzione efficace e ragionevolmente sicura per curare il diabete in casi selezionati di pz con T1DM.
File