ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-10302023-124205


Thesis type
Tesi di specializzazione (4 anni)
Author
MAZZULLO, CRISTINA
email address
c.mazzullo@studenti.unipi.it, cristinamazzullo@yahoo.it
URN
etd-10302023-124205
Thesis title
Attacco al corpo: punti di contatto e differenze tra Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione e Autolesionismo Non Suicidario in tre gruppi clinici di adolescenti femmine
Department
MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
Course of study
NEUROPSICHIATRIA INFANTILE
Supervisors
relatore Prof.ssa Battini, Roberta
Keywords
  • Adolescenza
  • Autolesionismo
  • Disturbi della nutrizione e dell'alimentazione
  • Ciclotimia
Graduation session start date
14/11/2023
Availability
Withheld
Release date
14/11/2093
Summary
L'autolesionismo non suicidario (NSSI) è un comportamento diretto e intenzionale di distruzione parziale della superficie corporea tale da indurre sanguinamento, lividi o dolore (ad esempio, tagliando, bruciando, pugnalando, colpendo o sfregando eccessivamente) che si verifica per cinque o più giorni negli ultimi 12 mesi senza intento suicidario. L’NSSI è stato proposto nell'ultima versione del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5-TR) come una condizione che necessita di ulteriori ricerche. Negli ultimi decenni, dato l’enorme aumento del suo tasso di incidenza, l’NSSI è diventato un problema di salute pubblica che colpisce gli adolescenti di tutto il mondo.
L’autolesionismo non suicidario e il disturbo della nutrizione e dell’alimentazione spesso coesistono in adolescenza, con un aggravamento del quadro clinico.
Sono stati valutati tre gruppi di pazienti clinici adolescenti di sesso femminile afferenti all'IRCCS Stella Maris rispettivamente caratterizzati da autolesionismo non suicidario, disturbo della nutrizione e dell'alimentazione e disturbo della nutrizione e dell'alimentazione con autolesionismo non suicidario. Lo scopo del presente studio è analizzare punti di contatto e differenze psicopatologiche e funzionali dei tre gruppi al fine di elaborare traiettorie di sviluppo e conseguentemente follow up e protocolli di trattamento maggiormente specifici.
File