ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10242012-095958


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
DOMENICI, DAVIDE
URN
etd-10242012-095958
Title
Studi computazionali per lo sviluppo di nuovi inibitori della chinasi BTK
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Commissione
relatore Tuccinardi, Tiziano
Parole chiave
  • Btk
  • Bruton's tyrosine kinase
  • virtual screening
  • docking
  • BTK inhibitor
  • Bruton's tyrosine kinase inhibitor
  • TEC kinase
Data inizio appello
14/11/2012;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
14/11/2052
Riassunto analitico
La BTK ha suscitato negli ultimi tempi un grande interesse nella comunità scientifica. Lo scopo di questo lavoro di tesi è stato quello di ricercare piccole molecole organiche in grado di inibire questo enzima attraverso lo screening di database commerciali. Tale procedura consiste nell’utilizzo di vari programmi, via via più selettivi, che ci permettano di filtrare un database commerciale, in maniera da ottenere un gruppo ristretto di molecole finali, le quali saranno quindi acquistate e sottoposte a saggi enzimatici. <br>Come punto di partenza dovevamo riferirci a composti noti presenti in letteratura. Ci sono stati molto utili una serie di nove strutture cristallografiche che riportavano i complessi della BTK con vari inibitori. Visto che alcune di esse si sovrapponevano in maniera quasi perfetta, abbiamo deciso di iniziare la nostra ricerca costruendo un modello farmacoforico basato sui ligandi che interagiscono con la stessa conformazione della BTK. I composti filtrati mediante il farmacoforo sono stati quindi processati dal programma di docking Gold e selezionati confrontandoli con l&#39;ipotesi farmacoforica generata precedentemente. Abbiamo quindi sottoposto a dinamica molecolare (MD) le molecole così ottenute. La MD è un processo che richiede un tempo macchina elevato. Per questo è stata utilizzata come ultimo passaggio del protocollo in maniera da fornirgli un numero limitato di input. I composti risultanti da questa prima parte di lavoro, sono stati selezionati mediante una procedura di re-scoring con il programma Glide e sottoposti saggi enzimatici, i quali ci hanno fornito dati incoraggianti.<br>Nella seconda parte del lavoro, visti i risultati ottenuti, abbiamo deciso di raffinare ulteriormente il protocollo mediante una procedura di consenso-docking. Essa consiste nel confrontare i risultati di vari programmi di docking in maniera da selezionare solo le molecole che ottengono il “consenso” di tutti i software utilizzati; nel nostro caso: AutoDock4, Dock6 e Glide XP.<br>
File