logo SBA

ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-10232023-110649


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
LUNATICI, ELISA
URN
etd-10232023-110649
Thesis title
Ricerca mediante LC-HRMS di marcatori specifici per il monitoraggio dell'assunzione di disulfiram su campioni urinari di soggetti in terapia
Department
FARMACIA
Course of study
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Supervisors
relatore Prof.ssa Citi, Valentina
relatore Prof. Chericoni, Silvio
relatore Prof. Stefanelli, Fabio
Keywords
  • LC-HRMS
  • spettrometria di massa
  • dietilditiocarbammato
  • abuso di alcol
  • etanolo
  • disulfiram
Graduation session start date
08/11/2023
Availability
None
Summary
Il disturbo da uso di alcol (AUD) è una patologia caratterizzata dall’incapacità di controllare l’assunzione di alcol con conseguente sviluppo di tolleranza e dipendenza. L’approccio terapeutico per la disassuefazione da etanolo ed il mantenimento dello stato di astinenza, prevede principalmente l’impiego del disulfiram. Il farmaco mira a disincentivare il consumo causando effetti indesiderati considerevoli che si esplicano in caso di assunzione di alcol e correlabili all’accumulo di acetaldeide.
Lo scopo di questo lavoro di tesi è stato quello di sviluppare un metodo analitico atto alla ricerca di sostanze idonee al monitoraggio dell’assunzione di disulfiram da poter utilizzare nella pratica quotidiana per valutarne l’assunzione da parte dei soggetti in terapia con la sostanza quando questa non viene assunta direttamente presso il centro alcologico. Attualmente mediante il prelievo urinario è possibile determinare il consumo di etanolo monitorando i marcatori diretti prodotti dal suo metabolismo, in particolare l’etilglucuronide. Tuttavia, risulta importante verificare l’aderenza terapeutica che nel caso specifico richiede l’assunzione giornaliera o la somministrazione ogni 48h di un dosaggio superiore, al fine di garantire l’efficacia del trattamento.
La tesi si è svolta inizialmente valutando le condizioni analitiche idonee al monitoraggio del primo metabolita urinario che si forma dal disulfiram, il dietilditiocarbammato (DDC), utilizzando la cromatografia liquida abbinata a spettrometria di massa ad alta risoluzione (LC/HRMS). Successivamente si è proceduto con l’analisi di campioni urinari provenienti da pazienti in cura al SerD di Pontedera, per abuso o dipendenza da alcol etilico.
File