ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10212015-150123


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
FALASCHI, LINDA
URN
etd-10212015-150123
Title
STUDIO DI UN MODELLO CARDIACO "GIOVANE": STIMOLAZIONE IN BIOREATTORE S2PR E ANALISI DEL PROCESSO DI IPOSSIA-RIPERFUSIONE
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Commissione
relatore Prof. Calderone, Vincenzo
relatore Dott. Vozzi, Federico
correlatore Prof. Domenici, Claudio
Parole chiave
  • bireattore
  • cardiomiociti
  • ipossia
  • ingegneria tissutale
Data inizio appello
11/11/2015;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
11/11/2018
Riassunto analitico
Le cardiopatie ischemiche sono una delle principali cause di morte al mondo. Il recupero della funzionalità cardiaca, con la relativa riperfusione, rappresenta l’approccio più efficace per limitare il danno ipossico: generalmente si agisce a livello coronarico tramite terapia trombolitica, angioplastica e rivascolarizzazione chirurgica con bypass aorto-coronarici. Questo approccio favorisce il ricircolo di sangue ricco di nutrienti ed ossigeno, ma determina una perdita di massa contrattile, ipertrofia e rimodellamento del ventricolo sinistro, portando molto spesso a scompenso cardiaco. <br>L’ingegneria tissutale rappresenta uno dei più promettenti approcci per l’individuazione di nuove tecniche di trattamento volte al recupero del tessuto cardiaco. In particolare essa si basa sulla possibilità di riprodurre un modello cardiaco capace di mimare il tessuto nativo e di essere dotato delle medesime proprietà biomeccaniche. <br>Lo scopo di questo lavoro di tesi è stato quello di caratterizzare biologicamente una nuova tipologia di scaffold poliuretanico con caratteristiche biomeccaniche correlate ad un tessuto cardiaco “giovane”. Su tale struttura polimerica sono stati seminati cardiomiociti neonatali di ratto ed in seguito a stimoli esterni ne è stato analizzato il loro comportamento; il lavoro ha infatti compreso una fase di test in bioreattore (S2PR) per ricreare condizioni di stimolazione meccanica simili a quelle fisiologiche. Sono state inoltre testate le condizioni patologiche di ipossia-riperfusione, al fine di valutarne i mediatori coinvolti. Tale argomento di tesi rientra all’ambito del Progetto PRIN denominato “MIND - Ingegnerizzazione di modelli d&#39;organo di interesse fisiologico e patologico per l&#39;indagine di disturbi legati all&#39;invecchiamento” <br>
File