ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10182018-180018


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
JORI, GIOVANNI
URN
etd-10182018-180018
Title
Il Cromone: uno scaffold versatile per la progettazione di farmaci.
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
FARMACIA
Commissione
relatore Prof.ssa Taliani, Sabrina
relatore Prof.ssa Salerno, Silvia
Parole chiave
  • Cromone
Data inizio appello
07/11/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
L'utilizzo di strutture privilegiate nella scoperta di farmaci si è rivelata una strategia efficace, permettendo la generazione di hit/lead innovativi e di processi di ottimizzazione di successo. Il cromone è considerato una struttura privilegiata ed uno scaffold utile per la progettazione di nuovi composti con potenziale interesse farmacologico, in particolare nell’ambito delle malattie neurodegenerative, infiammatorie e infettive nonché del diabete e del cancro.
I cromoni sono una classe di prodotti naturali ampiamente distribuiti nel regno vegetale e presenti in concentrazioni elevate in diverse specie. Dagli studi fatti fino ad ora, sono stati strutturalmente isolati migliaia di derivati cromonici e descritti in numerose pubblicazioni. Inoltre sono già note da tempo e sono ancora in uso molte procedure sintetiche, per la preparazione del nucleo del cromone, per la loro efficienza e semplicità
L’azione dei derivati del cromone si esplica sugli enzimi attivi nelle malattie neurodegenerative, COX, interleuchine (IL), mediatori di rilascio dei Mastociti, trasportatori, agenti infettivi con modifiche strutturali e sostituenti diversi a seconda del target su cui agire.
Negli anni che verranno si prospetta che la ricerca su questo tipo di composti, possa portare a scoprire interessanti aspetti nei campi della medicinal chemistry affrontati in questa tesi ma anche in altre aree di interesse farmaceutico.

I cromoni sono un gruppo di composti naturali presenti specialmente nel regno vegetale. La parola “Cromone” deriva dal greco chroma, ovvero “colore”, che indica il fatto che alcuni derivati possano presentare una diversità di colori. I cromoni sono composti eterociclici che derivano dal Benzopirano per aggiunta di un gruppo chetonico nell'anello piranico (4H-cromon-4-one, 4H-1-benzopiran-4-one) .Il sistema ad anello del cromone costituisce il frammento principale di diversi flavonoidi, come flavone ed isoflavone (Figura 2). Sebbene i flavonoidi, ampiamente discussi negli ultimi dieci anni [21], abbiano un’unità cromonica nel loro scheletro e siano stati sempre inclusi in questa famiglia, non sono stati presi in considerazione in questa tesi.
La diversità strutturale riscontrata nella famiglia dei cromoni ha portato alla loro divisione in diverse categorie approssimativamente: cromoni semplici e cromoni fusi (pirano e furano). Tuttavia questa tesi sarà focalizzata sui cromoni semplici, in quanto sono una classe ampia di composti, che hanno suscitato interesse per molto tempo sia dal punto di visto sintetico che biosintetico, sia a causa delle loro interessanti attività biologiche, specialmente se usati in ambito medico. Sono stati utilizzati fin dall’antichità nella medicina tradizionale e sono ben conosciuti per la diversità nell’attività farmacologica, come antiallergici, antinfiammatori, antidiabetici, antitumorali, antimicrobici e nella terapia dell’asma, principalmente come broncodilatatori. Fino ad ora i cromoni sono stati considerati un argomento di studio emergente. Quindi lo scopo di questa tesi è quello di analizzare e riassumere gli aspetti relativi alla Medicinal Chemistry relativo ai cromoni semplici per valutare le loro potenziali applicazioni terapeutiche. Inoltre saranno incluse delle informazioni relative allo sviluppo di strategie sintetiche ed applicazioni biologiche, con particolare attenzione alle relazioni struttura attività (SAR).
I cromoni sono metaboliti secondari ampiamente diffusi nel regno vegetale e sono presenti in quantità notevoli in diverse specie. Tuttavia il ruolo specifico di questi composti non è stato ben compreso ed è stato oggetto di alcuni dibattiti. I cromoni naturali sono stati studiati e sono state pubblicate alcune reviews contenenti informazioni riguardanti questo argomento (3). In questa tesi saranno discussi solo i cromoni semplici.
File