ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10162013-154624


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
GORI, FRANCESCA
URN
etd-10162013-154624
Title
Ausiliarie, spie, amanti. Donne tra guerra totale, guerra civile e giustizia di transizione in Italia. 1943-1953
Settore scientifico disciplinare
M-STO/04
Corso di studi
STORIA
Commissione
tutor Prof. Pezzino, Paolo
Parole chiave
  • Seconda guerra mondiale
  • Repubblica sociale italiana
  • guerra totale
  • guerra civile
  • giustizia di transizione
  • Corte d'assise straordinaria
  • collaborazionismo
  • Storia di genere
  • violenza post-bellica
Data inizio appello
15/11/2013;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La ricerca si è proposta di indagare le esperienze delle donne che durante la guerra aderirono al fascismo repubblicano o si schierarono a favore dell’occupante nazista, attraverso l’analisi dei fascicoli dei processi celebrati presso le Corti d’assise straordinarie per il reato di collaborazionismo, conservati presso le corti di Firenze, Genova e Torino. L’esame delle carte ha contribuito a delineare da un lato una morfologia del “collaborazionismo” femminile, permettendo di andare oltre il Saf, non rappresentativo dell'universo femminile fascista repubblicano, di decostruire lo stereotipo della casta e giovane ausiliaria e di evidenziare le differenti e complesse esperienze delle donne in guerra "dalla parte del nemico". D’altra parte lo studio delle carte ha consentito di delineare il periodo post-bellico e le vicende di violenza e giustizia che seguirono la fine della guerra. Sono state dunque analizzate, attraverso uno sguardo di genere, le strategie punitive giudiziarie ed extra-giudiziarie. All'analisi della pratica diffusa della rapatura delle donne, punizione sessuata riservata alle nemiche politiche, è seguito un esame delle retoriche giudiziarie attraverso le quali i protagonisti, maschi, dei processi rappresentarono le "collaborazioniste".
File